Un Beat Onto Jazz dedicato alle contaminazioni: da Carmen Souza al latin di Pedrito Martinez

Federica Monte
di Federica Monte
Cultura e Spettacoli, Video
03 August 2018
Photo Credits: Lisa Fioriello

Le immagini delle prime due serate. E domani si chiude con gli Yellowjackets

È dedicata alle “vie del jazz” la 18esima edizione del Beat Onto Jazz Festival, in corso in questi giorni a Bitonto, nella stupenda cornice di Piazza Cattedrale. L’importantissima rassegna promossa dall’associazione bitontina “In Jazz”, con la direzione artistica di Emanuele Dimundo, ha deciso di aprire, nell’anno della “maturità”, alle innumerevoli contaminazioni della musica jazz, dalle applicazioni latine e cubane sino a quelle afro e alla fusion più sperimentale.  

Tra i big gli Yellowjackets, storica band fusion statunitense, guidata, tra gli altri, dal sassofonista Bob Mintzer, che si esibiranno domani, Carmen Souza, vocalist portoghese, originaria di Capo Verde; Pedrito Martinez, percussionista statunitense di origini cubane - con all’attivo una nomination al Grammy, il titolo di "percussionist of the year" ed il Premio Thelonious Monk - che ha infuocato l’intera piazza nel set di ieri sera, interamente latin.

Le interviste e le immagini di BitontoTV.