Il Beat Onto Jazz ospita stasera Pedrito Martinez

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
02 August 2018

Il Beat Onto Jazz ospita stasera Pedrito Martinez

Seconda serata per il Festival bitontino. In apertura Fabio Zeppetella

Dopo i concerti di Daniela Spalletta e Carmen Souza, continua questa sera il Beat Onto Jazz Festival, giunto ormai alla diciottesima edizione. Sino a sabato 4 agosto, Bitonto ospiterà le stelle del jazz internazionale, grazie al lavoro della direzione artistica retta da Emanuele Dimundo, che presiede e coordina l'Associazione InJazz, ente organizzatore del festival.

Un appuntamento tanto atteso quanto imprescindibile per tutti gli amanti della musica, tra i festival italiani più prestigiosi, che come ogni anno si tiene nel centro storico, nella meravigliosa piazza Cattedrale e che mantiene l'assoluta gratuità per tutti gli eventi in cartellone.

Questa sera, alle ore 21:00 spazio al sodalizio Italia-Francia con il quartetto formato dal chitarrista Fabio Zeppetella, dalla sassofonista Geraldine Laurent, dall'organista Emmanuel Bex e dal batterista Amedeo Ariano, che presenteranno il successo discografico – prodotto dalla Jando Music – Chansons!. Un'idea musicale che racconta due mondi vicinissimi, che da sempre si osservano con reciproca curiosità e si influenzano a vicenda. L'Italia e la Francia si stringono la mano e si alleano, mettendo in campo quattro talenti cristallini: Fabio Zeppetella e Amedeo Ariano, a rappresentare il tricolore col verde; Geraldine Laurent ed Emmanuel Bex come ambasciatori del jazz declinato secondo la pronuncia francese. L'inedito quartetto interpreta undici canzoni che raccontano al meglio la tradizione musicale dei due Paesi. Dal capostipite Bruno Martino, passando per De André e De Gregori e arrivando a Pino Daniele, da una parte. Jacques Brel e Leo Ferré, Yves Montand e Joe Dassin dall'altra.

Il secondo set ore 22:00 sarà dedicato della stella nascente del latin jazz: il percussionista e cantante cubano Pedrito Martinez.  Nel genere «latino» Pedrito Martinez Group ha spopolato nei locali di Manhattan nell'ultimo decennio: cantante e percussionista cubano, con la sua band ha dispensato musica dai colori forti e ritmi incandescenti, nel solco della migliore tradizione caraibica. Influenzato anche da suggestioni metropolitane che derivavano dal rock, dal pop e dal jazz di New York, Martinez crea un mix di influenze che danno vita ad un «prodotto» capace di offrire una sintesi virtuosa di due mondi. Ha vinto il Premio Thelonius Monk, Premio Sphinx per l'eccellenza ed è stato nominato "Percussionista dell'anno" dall'associazione Giornalisti Jazz ogni anno dal 2014 al 2017. Il primo album del Pedrito Martinez Group (pubblicato da Motema Music) è stato nominato per il Grammy, ed è stato scelto tra gli album preferiti di NPR, del The Boston Globe Critics "Top Ten Album" del 2013. Con Martinez sul palco ci saranno Jhair Sala, percussioni e voce; Sebastian Natal, basso e voce; Jassac Delgado Jr., tastiere e voce. Tutti i concerti saranno introdotti da Alceste Ayroldi, saggista, docente e critico musicale (Musica Jazz, editor manager Jazzitalia, editor Musica Jazz web).

Il Beat Onto Jazz continuerà domani con altri due set:  Family Affair; Il Duca e il Bardo: Orchestra del Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari in collaborazione con gli attori di VoxMedia. 

Il Festival è realizzato con la consueta partecipazione del Comune di Bitonto ed è inserito nell'ambito della Rete dei Festival, che raggruppa gli eventi più importanti della Bitonto èstate; non è mancato l'apporto dei numerosi sostenitori privati, che hanno in tal modo confermato l'importanza della rassegna organizzata dall'associazione Injazz e, in particolare, i main sponsor Ellegidue Arredo Bagno, Marino Autoyama e Jewellery by Mastrangelo, con il supporto promozionale di Jazzitalia, Bitonto Primo Piano, Comma 3, Da Bitonto, BitontoTV, Bitontolive, Radio 00; Gaetano Lo Porto, fotografo ufficiale del festival.