Un sApericena dedicato a The Young Pope di Sorrentino

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
31 luglio 2018

Un sApericena dedicato a The Young Pope di Sorrentino

Appuntamento giovedì con Antonella D'Eri a Cartoleria

Il quarto incontro di sApericena sarà ospitato giovedì 2 agosto da Cartoleria. A stuzzicare la curiosità e a svelare i segreti del mondo dei film di Paolo Sorrentino sarà Antonella D'Eri, dottoranda in filosofia e teoria dei linguaggi presso l’Università degli Studi di Bari.

L'intervento si pone l’obiettivo di analizzare la serie televisiva The Young Pope diretta da Paolo Sorrentino. Al centro il regista pone la vita di un giovane papa di origini italo- statunitensi abbandonato dai genitori in un orfanotrofio all’età di otto anni.  Oltre, però, la biografia di Lenny Belardo, questo il nome del papa, vi è la necessità di raccontare il rifacimento di un sistema politico distorto, corrotto fino alle sue radici più profonde. Come punto di riferimento, come scenario per questo progetto, viene preso il contesto di potere per antonomasia e la figura a capo di esso: il Vaticano, quindi la chiesa cattolica, e il papa. 

La vicenda parte da una profonda critica alla contemporaneità, alla totale spettacolarizzazione della vita, alla confusione fatta tra pubblico e privato, al pensiero postmoderno che mette tutto in discussione, non fornendo una valida alternativa. L’ideologia, che pone ogni aspetto della quotidianità sotto il proprio controllo, compreso il proibito, marginalizzato ad un confine e così più facile da gestire, si depotenzia. Tutto finisce nell’enorme calderone del dominio pubblico, dove si crea una massa molle e indistinta di pensieri, idee, atteggiamenti, dove tutto è relativo e sono assenti i punti di riferimento.

Classe 1990, Antonella D’Eri porta avanti un progetto sulla costituzione linguistica delle identità di genere tra ideologia e spettacolo. Ha trascorso un periodo di studi presso l’Università di Utrecht. Per il nono numero dei “Chaiers Europeéens de l’imaginaire”, dedicato al tema del viaggio, è stata autrice di un saggio dedicato al filosofo Paul Beatriz Preciado. Nel maggio scorso ha pubblicato il suo romanzo “Affetti nomadi” per Les Flaneurs Edizioni.  

La terza edizione dell'Apericena dei Saperi è organizzata da Rivolte Logiche con la mediapartnership di BitontoTV.