Un morso di intelligenza artificiale giovedì con sApericena

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
23 luglio 2018

Un morso di intelligenza artificiale giovedì con sApericena

Speaker Andrea Pazienza e Francesca Alessandra Lisi. Appuntamento al Plancheto

Il terzo incontro di sApericena, l'appuntamento estivo organizzato dall’associazione Rivolte Logiche con la mediapartnership di BitontoTV, sarà ospitato da “Plancheto Risto Cafè”. A stuzzicare la curiosità e ad accompagnare i partecipanti in un viaggio appassionante nel mondo dell'intelligenza artificiale saranno Andrea Pazienza e Francesca Alessandra Lisi con un incontro dal titolo “Umani e macchine intelligenti: verso un nuovo Umanesimo?”.

Forse per hybris, l’empia arroganza per cui un giorno verrà punito dagli dèi, l’uomo culla da sempre il sogno di costruire macchine capaci di pensare. Perché è evidente: Alan Turing nel suo famoso articolo del 1950, e John McCarthy ed i suoi illustri colleghi a Dartmouth nell’estate del 1956 poterono discutere di qualcosa che emulasse una mente umana solo perché, in precedenza, erano state formulate delle teorie su cosa questa fosse e su come funzionasse. Che l’Intelligenza Artificiale (IA) affondi le sue radici in discipline umanistiche come la Filosofia ed in particolare in alcune delle sue branche (in primis, la Logica) è un fatto storico del quale non dovremmo mai perdere memoria o, viceversa, del quale dovremmo acquisire consapevolezza. E così, in un’epoca storica di grande entusiasmo per i progressi dell’IA ma anche di profondo timore per gli impatti degli stessi sulla società, ci potremmo ritrovare a vivere - quasi inaspettatamente - un nuovo Umanesimo.

Pazienza è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Informatica di Bari (DIB), laboratorio LACAM (Laboratorio per l’Acquisizione della Conoscenza e l’Apprendimento nelle Macchine), all’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. È Dottore di Ricerca in Informatica e Matematica. Si occupa di Intelligenza Artificiale, in particolare nelle aree di Argomentazione Computazionale, Apprendimento Automatico, Data Mining e Rappresentazione della Conoscenza e Ragionamento. Nella sua tesi di dottorato ha studiato modelli formali complessi di rappresentazione di argomentazioni e selezione di argomenti vincenti e affidabili in un dibattito, con applicazioni in ambito di Social Network Analysis e tecniche a supporto dell’Elaborazione Automatica di Documenti e Librerie Digitali. È membro dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AI*IA) e del Gruppo Ricercatori e Utenti Logic Programming (GULP). Francesca Lisi è docente presso il Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. Da vent’anni svolge attività di ricerca scientifica in Intelligenza Artificiale, con particolare interesse per lo studio del ragionamento, dell’apprendimento e della creatività nelle macchine.