'Il bene mio' di Mezzapesa sarà presentato in anteprima a Venezia

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
25 luglio 2018

'Il bene mio' di Mezzapesa sarà presentato in anteprima a Venezia

Fuori concorso alle Giornate degli Autori. Il regista: 'Non potevo augurarmi vetrina migliore'

“Non potevo augurarmi vetrina migliore per un film a cui sono molto legato e che sento profondamente mio. Un film che racconta la resistenza di un uomo nel tentativo di recuperare una comunità dissolta. Che parla di amore, di distruzione e dell'importanza del ricordo”. Pippo Mezzapesa ha commentato così la notizia che il suo ultimo lungometraggio, “Il bene mio”, sarà presentato in anteprima mondiale alla 15° edizione delle Giornate degli Autori di Venezia come Evento Speciale Fuori Concorso.

Il film, prodotto da Altre Storie e Rai Cinema, sarà proiettato durante il festival, che si terrà dal 29 agosto all'8 settembre, in compagnia dell'altro italiano "Ricordi?" di Valerio Mieli, con la partecipazione di Luca Marinelli.

Una comunità perduta, distrutta dal terremoto, e un uomo che vuole a tutti i costi difenderne il ricordo. “Il bene mio” è la storia di Elia, interpretato da Sergio Rubini, ultimo abitante del paese fantasma di Provvidenza. Una voce fuori dal coro che non vuole abbandonare quelle strade deserte ma piene di ricordi, che non vuole dimenticare perché, solo attraverso il ricordo, quella ferita profonda potrà forse rimarginarsi (clicca qui per vedere il backstage del set realizzato lo scorso anno da BitontoTV).

Il film di Mezzapesa è stato dal primo istante un film da farsi, per la sua forma diversa, poetica, saggia, commovente – ha spiegato il produttore Cesare Fragnelli - Film di qualità come 'Il bene mio' oggi possono essere prodotti solo con il sostegno di Rai Cinema, del MiBact – Direzione Generale per il Cinemae di regioni audaci come la Puglia e la sua Film Commission”.

Accanto a Sergio Rubini, troviamo, tra gli attori, Sonya Mellah, Teresa Saponangelo, Dino Abbrescia, Francesco De Vito, Michele Sinisi. Il film è stato girato tra la Puglia e la Campania, la fotografia è curata da Giorgio Giannoccaro, il montaggio da Andrea Facchini, la scenografia da Michele Modafferi e i costumi da Sara Fanelli. “Un film quasi tutto pugliese dal punto di vista della lavorazione, dal regista al produttore passando per buona parte del cast artistico e tecnico, ma universale invece nel messaggio e nella vocazione tanto da essere selezionato nelle Giornate degli autori della più grande manifestazione artistica e cinematografica d’Italia, non può che inorgoglirci – ha commentato Antonio Parente, direttore generale di Apulia Film Commission. ‘Il bene mio’ dimostra che chi viene in Puglia a girare i suoi progetti audiovisivi, non trova solo location di grande impatto cinematografico e il sostegno economico, ma una vera e propria “macchina” del cinema fatta di professionisti con decine di film alle spalle e che ormai ricoprono ruoli da capireparto. Con ‘Il bene mio’ a Venezia, due nostri film a Locarno e le uscite nel prossimo autunno di altre pellicole girate in Puglia, iniziamo a raccogliere i frutti dei set della scorsa stagione. Un’ulteriore conferma di quanto il cinema, con tutti i suoi attori, in questi anni sia cresciuto notevolmente, grazie al sostegno di Regione Puglia e al lavoro di Apulia Film Commission e di quanto sia necessario ancora fare per questa nostra formidabile industria”.

Qualche giorno fa lo staff di Mezzapesa aveva fatto sapere che "La giornata", il cortometraggio realizzato dal regista bitontino e dedicato al dramma di Paola Clemente, era stato selezionato dall'HollyShorts Film Festival di Hollywood, una rassegna inserita nel circuito Oscar.