Fabrizio Bosso e Fabio Concato al Teatro Traetta di Bitonto

Un trio d'eccezione, per un incontro di grande empatia musicale lo scorso sabato al Teatro Traetta di Bitonto: da una parte una delle più grandi firme della musica d'autore italiana, dall'altra uno dei più sorprendenti talenti della tromba nel panorama jazzistico con il suo pianista d’elezione. Insieme per riscoprire l'intima alchimia delle piccole cose e la straordinaria vena musicale che li accomuna tutti e tre, tra leggerezza, passione e una fusione tutta da godere. L'unione tra Bosso e Mazzariello con Concato rappresenta molto più di un comune trio musicale: è un mix suggestivo, in cui l'arte dei suoni, dedita al bello e alla riscoperta dei grandi successi, sa trasformarsi in qualcosa di magico, liberatorio, catartico. Alcuni dei grandi successi del cantautore milanese e altri temi (come Diamante di Zucchero, Io che Amo solo te di Endrigo, o ancora Anna Verrà di Pino Daniele e altri ancora) con l’unico denominatore comune della poesia. Foto di Lisa Fioriello.



DSCF7338-2.jpg
IMG_3717.jpg
IMG_3758.jpg
IMG_3736.jpg
IMG_3646.jpg
IMG_3856.jpg
IMG_3716.jpg
IMG_3705.jpg
IMG_3854.jpg
DSCF7652-2.jpg
IMG_3666.jpg
IMG_3748.jpg
DSCF7619-2.jpg
IMG_3907.jpg
IMG_3682.jpg
IMG_3622.jpg
IMG_3755.jpg
IMG_3696.jpg
DSCF7461-2.jpg
DSCF7468-2.jpg
DSCF7313-2.jpg
IMG_3641.jpg