Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "3") AND (expires > '2019-05-27 09:25:40' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "2") AND (expires > '2019-05-27 09:25:40' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Bitonto Tv

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "1") AND (expires > '2019-05-27 09:25:40' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1
Cronaca e Attualità
23/06/2014

Endocrinologia. A Moschetta il Richard E. Weitzman Award

Il ricercatore bitontino è il primo italiano a ricevere il premio per le ricerche in ambito entero-endocrinologico

Un premio per quanto scoperto nell'ambito della entero-endocrinologia. Il ricercatore bitontino Antonio Moschetta riceverà questa mattina a Chicago, tardo pomeriggio in Italia, il prestigioso Richard E. Weitzman Award in occasione del cogresso internazionale di endocrinologia da parte della Società di Endocrinologia americana.

 

Diverse le motivazioni per cui la commissione scientifica ha deciso di premiare Moschetta, primo italiano a ricevere il riconoscimento dal 1993, quando è stato istituito il premio. Su tutte la scoperta del nuovo ormone chiamato fibroblast growth factor 19 (FGF19), secreto dalle cellule intestinali, che regola la funzione del fegato nel controllo del metabolismo del glucosio e del colesterolo. Gli studi di Moschetta eseguiti tutti al suo rientro in italia e pubblicati dal suo laboratorio negli ultimi tre anni su prestigiose riviste internazionali hanno chiarito i meccanismi di azione ed il ruolo di questo ormone come potenziale nuovo agente terapeutico per malattie epatiche infiammatorie come la colestasi di origine genetica e per malattie tumorali come l'epatocarcinoma. Sono in corso diversi studi clinici per l'applicazione clinica di questo ormone sia nel diabete che nella epatopatia.



La scoperta nel 2010-2011 di un recettore della cellula intestinale chiamato LXR in grado di controllare la formazione delle lipoproteine HDL rilevanti nel trasporto inverso del colesterolo. Questa scoperta ha assegnato all'intestino un ruolo di primaria importanza nel produrre il colesterlo buono HDL e nel prevenire dell'aterosclerosi.

E gli studi pioneristici sui meccanismi attraverso i quali i nutrienti ed il cibo attraverso la modifica dell'espressione genica controllano la fisiopatologia intestinale, la sopravvivenza e longevità degli enterociti con enorme rilevanza per i meccanismi di progressione e iniziazione dei tumori dell'intestino.

 

Per Moschetta, che rientrerà in italia nei prossimi giorni, si tratta dell'ennesimo riconoscimento al percorso di ricerca scientifico, ripreso negli ultimi mesi dopo aver lasciato la direzione dell'Istituto Tumori "Giovanni Paolo II" di Bari.

 

Savino Carbone

BitontoTV Staff

Commenti

  • Carissimo Antonio,desidero esprimere tutta la mia stima e ammirazione per i brillanti e numerosi riconoscimenti conseguiti.

    PETER ACQUAFREDDA

    http://www.bitontotv.it

    Inserito sab, 28 giu 2014 - 18:46:18

  • Auguroni Tonio, orgoglio bitontino. Si parla di Bitonto anche per le cose grandi e positive, finalmente

    Antonio

    Inserito lun, 23 giu 2014 - 12:12:08

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento


Codice nella foto:
Fare attenzione a Maiuscolo/minuscolo

Il tuo Nome(*):

Email(*):

Sito WEB:
Comprensivo di http://

Commento(*):
Inserendo il testo del messaggio e cliccando su invia, dichiari di aver letto ed accettato i termini del Regolamento per l'inserimento dei Commenti, consultabile alla omonima pagina in menu

*Campi Obbligatori

Testata giornalistica – Reg. stampa n.29/08 del 15/10/2008 Tribunale di Bari - Direttrice responsabile: Marica Buquicchio
Copyright © 2011 Francesco Paolo Cambione - via Solferino, 25 - 70032 Bitonto (Ba) - P.IVA 05064920720 | Supporto redazione e WebTV - THESIS s.r.l.