Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "3") AND (expires > '2019-08-24 14:10:00' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "2") AND (expires > '2019-08-24 14:10:00' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Bitonto Tv

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "1") AND (expires > '2019-08-24 14:10:00' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1
Cronaca e Attualità
21/05/2014

Emergenza randagi. I volontari: 'Si sterilizzino le femmine'

In città è boom di cucciolate. Gli operatori chiedono la remissione degli animali

"Fermiamo l'emergenza cucciolate". E' la richiesta di alcune volontarie legate al circuito ANPAV, l'Associazione Nazionale Protezione Animali per la Vita, che da diverso tempo operano a Bitonto. L'intero territorio comunale starebbe vivendo una vera e propria crisi legata ai numerosi parti di randagi, con le strade della città che si riempiono di piccoli cuccioli di cane nemmeno svezzati.

 

Mancanza di controlli, programmi di sterilizzazione in stand-by e disinformazione generale. Queste le cause della proliferazione dei randagi, ormai insostenibile anche per chi, per anni, ha operato nel settore. "Solo negli ultimi giorni sono comparse due cucciolate nei pressi di via Berlinguer e altrettante nella Zona Artigianale e in via Chianchiariello - racconta una volontaria - prendiamo il caso della 167: in pochi giorni la comunità di randagi nella zona mercatale è aumentata da circa sette esemplari a diciasette, proprio a causa di una figliata. Se non si interviene rischiamo di trovarci ben presto un numero altissimo di piccoli cuccioli".

 

Cuccioli che, oltre a popolare la comunità dei randagi, sono in difficoltà e possono, paradossalmente, diventare pericolo per altri animali e persone. Oltre ai rischi connessi alla viabilità ("Quasi giornalmente veniamo a sapere di cuccioli investiti" spiega la volontaria), molti cani contraggono la rogna, una malattia degenerativa che, se non curata, può portare alla morte dell'animale, ma, soprattutto, dall'alto potere infettivo.

 

Dal loro canto, le volontarie cercano di fare il possibile: spesso sono costrette ad accudire, svezzare e sterilizzare molti di questi cuccioli a proprie spese. In attesa che arrivino richieste di adozione. Una battaglia, tuttavia, che comporta notevoli investimenti: la sterilizzazione di una femmina costa all'incirca 150 euro, mentre un vaccino può arrivare anche a 30 euro. Costi altissimi, che i volontari non sempre possono sostenere. Per questo chiedono che il Canile Comunale adotti un piano di remissione dei randagi: i cani raccolti dagli operatori del centro verrebbero sterilizzati, vaccinati e rimessi per strada. Ad oggi, invece, i circa quattrocento randagi ospitati dal Canile sarebbero bloccati in attesa di adozione, stoppando di fatto possibili interventi sugli animali ancora in strada. Da qui l'accorato appello lanciato all'Amministrazione Comunale: "Si inizi con la remissione, la situazione, di qui a poco tempo, potrebbe diventare ancor più critica e insostenibile anche per gli operatori del Canile!".

 

Savino Carbone

BitontoTV Staff

Commenti

  • Sindaco s'impegni per risolvere questo grande problema, non può e non deve esserci indifferenza e superficialità per una questione così importante. Non mi faccia pentire di aver votato per Lei, dottor Abbaticchio!

    Arcangelo

    Inserito sab, 24 mag 2014 - 14:32:19

  • La situazione è veramente tragica e le autorità competenti non fanno niente per risolverla.
    Gli appelli fatti al sindaco rimangono inascoltati; il canile comunale non accetta quasi più cani e non sterilizza le femmine sul territorio; gli stessi cittadini non capiscono che devono far sterilizzare le proprie cagne perchè molti dei cuccioli abbandonati
    sono di privati!
    Le associazioni di volontariato sono al collasso, non ricevono alcun finanziamento pubblico e vanno avanti soltanto con le risorse personali!!
    E' vero è importante fare iniziative come le "Notti Bianche dei Musei", "I cortili aperti", le corse in bicicletta, però ricordiamoci che la civiltà di un popolo si misura da come tratta gli animali! E l'amministrazione comunale di Bitonto non rispetta gli animali e non si occupa di loro!

    Debora Balzano

    https://www.facebook.com/MISHAPISCIA

    Inserito mer, 21 mag 2014 - 11:23:55

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento


Codice nella foto:
Fare attenzione a Maiuscolo/minuscolo

Il tuo Nome(*):

Email(*):

Sito WEB:
Comprensivo di http://

Commento(*):
Inserendo il testo del messaggio e cliccando su invia, dichiari di aver letto ed accettato i termini del Regolamento per l'inserimento dei Commenti, consultabile alla omonima pagina in menu

*Campi Obbligatori

Testata giornalistica – Reg. stampa n.29/08 del 15/10/2008 Tribunale di Bari - Direttrice responsabile: Marica Buquicchio
Copyright © 2011 Francesco Paolo Cambione - via Solferino, 25 - 70032 Bitonto (Ba) - P.IVA 05064920720 | Supporto redazione e WebTV - THESIS s.r.l.