Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "3") AND (expires > '2019-08-18 09:00:05' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "2") AND (expires > '2019-08-18 09:00:05' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Bitonto Tv

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "1") AND (expires > '2019-08-18 09:00:05' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1
Politica
06/05/2014

Consulta e Comitato Misto: 'Basta coi boicottaggi sul Maria Cristina'

I due organi chiedono uno sforzo congiunto per salvare l'ASP
Una sinergia per salvare l'ente. E' quella che l'Ufficio di Presidenza della Consulta del Volontariato in rete con il Comitato Consultivo Misto ASL Bari -
Distretto 3 - Bitonto-Palo del Colle
, chiede per sbloccare la vicenda ASP Maria Cristina di Savoia.

"Nella precipua vicenda della neo Azienda Servizi alla Persona Maria
Cristina di Savoia, ex Istituto Pubblico di Assistenza e Beneficenza
- scrivono i due organi in un comunicato congiunto - dopo un silenzio consapevole e vigile nell'attesa di
assistere ad una resilienza di tutti gli attori istituzionali coinvolti, a seguito di ulteriori sollecitazioni mediatiche sentiamo il
dovere di intervenire prendendo le distanze, indignati, dalla rappresentazione di una comunità disgregata che si auto scredita"
.

 

I comitati prendono di mira chi, sulla vicenda, non avrebbe avuto un atteggiamento collaborativo e avrebbe scelto la strada dei "boicottaggi reciproci". "La delusione prende ancor più perché le diverse dimensioni, i diversi protagonisti della nostra città, anziché lavorare in sinergia propositiva per sostenere in modo trasparente, coraggioso ed autorevole una politica sociale strutturale e lungimirante - si legge nella nota - si lasciano andare a critiche e boicottaggi reciproci svilendone le azioni risolutive."

A detta del comunicato ci sarebbe stato "il classico gioco delle parti: un déjà vu consueto, stantio, che dà della comunità di Bitonto una fotografia falsata, non certamente gratificante né vantaggiosa per il buon esito della vicenda, alla luce delle difficoltà storiche dell'Ente pubblico di assistenza, protrattesi nell'ultimo ventennio fino alla recente interruzione dei sovvenzionamenti istituzionali provinciali che ne garantivano la funzionalità".

 

"La visione distorta rappresentata, dove ognuno fa la sua parte come monade, non può essere più accettata né accettabile, anche solo per il grande impegno strutturale e di prospettiva profuso in questi ultimi anni, oggi base essenziale per il management futuro - continua il testo rassegnato alla stampa - prendere decisioni forti e denunciare malesseri è certamente un atto coraggioso e doveroso, ma scomodo, necessario tuttavia quale stimolo al buon senso, come farebbe un buon padre di famiglia, che mette al centro del suo operato il benessere della collettività tutta".

 

"È ora tempo di prendere in carico congiuntamente, in maniera partecipata e coordinata, le
diverse autorevoli dimensioni che ruotano nel territorio insieme all'A.S.P., nostra importante realtà storica, e sostenere welfare locale, crescita sociale e sanità"
esortano i comitati. Soprattutto in considerazione del fatto che il Consiglio di Amministrazione non viene ancora nominato, nonostante il passato organo abbia operato in regime di prorogatio per cinque anni, prima di dimettersi assieme al presidente Giuseppe Elia, che, tuttavia, ha visto respingersi dalla Regione Puglia quanto rassegnato.

 

"Ed è proprio con questo spirito di appartenenza, nell'assumere ciascuno le proprie responsabilità di
prerogativa, invitiamo tutti a lavorare in un tavolo congiunto dove poter coniugare con lungimiranza diritti, assistenza alle fragilità e legalità
- è la chiamata alle responsabilità conclusiva della nota -Auspichiamo al management futuro di mostrare pari attenzione alla partecipazione e continuare con forte determinazione a sostenere le scelte innovative e funzionali già avviate".

BitontoTV Staff

Commenti

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento


Codice nella foto:
Fare attenzione a Maiuscolo/minuscolo

Il tuo Nome(*):

Email(*):

Sito WEB:
Comprensivo di http://

Commento(*):
Inserendo il testo del messaggio e cliccando su invia, dichiari di aver letto ed accettato i termini del Regolamento per l'inserimento dei Commenti, consultabile alla omonima pagina in menu

*Campi Obbligatori

Testata giornalistica – Reg. stampa n.29/08 del 15/10/2008 Tribunale di Bari - Direttrice responsabile: Marica Buquicchio
Copyright © 2011 Francesco Paolo Cambione - via Solferino, 25 - 70032 Bitonto (Ba) - P.IVA 05064920720 | Supporto redazione e WebTV - THESIS s.r.l.