Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "3") AND (expires > '2019-05-24 21:14:41' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "2") AND (expires > '2019-05-24 21:14:41' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Bitonto Tv

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "1") AND (expires > '2019-05-24 21:14:41' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1
Cultura e spettacolo
17/04/2014

Un voto per portare SettanTA al David 2014

Il documentario partecipa al contest della Booksprint e viene premiato in Francia
Un voto per portare Bitonto all’edizione 2014 del David di Donatello. “SettanTA” di Pippo Mezzapesa è tra i cortometraggi che partecipano al contest “Premia il tuo corto preferito” indetto da Booksprint Edizioni.
In palio c’è una menzione speciale al premio cinematografico tra i più esclusivi ed importanti del panorama italiano .
Per votare il lavoro del regista bitontino basta visitare la pagina web dedicata al contest (clicca qui per accedere).
Non è la prima volta il nome di Mezzapesa viene associato al David.  Proprio “SettanTA” ha ricevuto la candidatura all’edizione 2013, nella sezione cortometraggi, entrando così nella cinquina dei migliori lavori dell’anno.
Intanto il documentario fa incetta di premi. Dopo il Nastro D’Argento 2014 ricevuto lo scorso mese, il corto, prodotto da Fanfara per Repubblica.it, ha ricevuto il premio Miglior Cortometraggio Conseil Général de la Seine-Saint-Denis alla 15a edizione di Terra di Cinema - Festival de Tremblay-en-France.

Girato nel rione Tamburi, a due passi dall'Ilva, nelle famigerate case-parcheggio, “SettanTa” racconta la vita quotidiana di uno dei suoi abitanti, Enzo “Baffone”. E’ lui che, ogni giorno, organizza una singolare riffa, chiede un euro da puntare su una lotteria quotidiana e in cambio mette in palio una cesta piena di alimenti, salumi, formaggi, biscotti.
Così mantiene la sua famiglia nel quartiere che respira i veleni della fabbrica. E, mentre attraversa le strade cittadine, ascolta dalle finestre la voce di chi chiede salute, ambiente, lavoro e di chi vive sulla propria pelle il ricatto della sopravvivenza in una città ferita.
Tirando a sorte, i numeri oltre che le esistenze di ciascuno, è il numero Settanta a uscire e il gioco continua.

BitontoTV Staff

Commenti

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento


Codice nella foto:
Fare attenzione a Maiuscolo/minuscolo

Il tuo Nome(*):

Email(*):

Sito WEB:
Comprensivo di http://

Commento(*):
Inserendo il testo del messaggio e cliccando su invia, dichiari di aver letto ed accettato i termini del Regolamento per l'inserimento dei Commenti, consultabile alla omonima pagina in menu

*Campi Obbligatori

Testata giornalistica – Reg. stampa n.29/08 del 15/10/2008 Tribunale di Bari - Direttrice responsabile: Marica Buquicchio
Copyright © 2011 Francesco Paolo Cambione - via Solferino, 25 - 70032 Bitonto (Ba) - P.IVA 05064920720 | Supporto redazione e WebTV - THESIS s.r.l.