Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "3") AND (expires > '2019-08-21 09:52:54' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "2") AND (expires > '2019-08-21 09:52:54' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Bitonto Tv

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "1") AND (expires > '2019-08-21 09:52:54' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1
Cronaca e Attualità
03/04/2014

Discarica di Giovinazzo. Il progetto di ampliamento in Regione

L'ok da via Capruzzi eviterebbe la stangata Tares

Buone nuove sul fronte discarica di Giovinazzo. Il progetto di ampliamento presentato nelle scorse settimane all'ATO Rifiuti dalla Daneco Srl, società che gestisce l'impianto di smaltimento sito in località San Pietro Pago e verso cui convergono i rifiuti di quasi tutta la provincia di Bari, è finito al vaglio della Regione Puglia.

 

Lo studio di fattibilità prevede la realizzazione in tempi brevissimi di un impianto di biostabilizzazione legato ad un'opera di ampliamento. E, secondo voci vicine agli uffici di via Capruzzi, l'opera non dovrebbe essere rigettata.


Da tempo la discarica di Giovinazzo è satura e non riesce ad accogliere tutti i rifiuti provenienti dalla provincia. Già nel 2009 la Daneco aveva chiesto al Comune di poter aumentare i lotti destinati al proprio impianto è aveva presentato un progetto di costruzione di discarica di servizio e soccorso legato ad un piano per la realizzazione di un impianto di biostabilizzazione, selezione meccanica, maturazione e raffinazione del materiale biostabilizzato.


Giovinazzo, ovviamente, aveva girato tutte gli incartamenti all'A.T.O. rifiuti. Gli uffici della Regione Puglia, però, avevano rigettato i progetti della Daneco e indicato delle prescrizioni da seguire nella nuova redazione del piano. Tuttavia i nuovi documenti presentati dalla società milanese stravolgevano il progetto iniziale e fanno desistere l'A.T.O. dal concedere le autorizzazioni necessarie. Sino a qualche settimana fa, quando è stato presentato il nuovo dispositivo.


Il progetto di ampliamento della discarica eviterebbe una stangata sull'imposta rifiuti. Il Comune di Bitonto sostiene costi già molto alti per lo smaltimento dei rifiuti. Per ogni tonnellata di immondizia destinata alla discarica di Giovinazzo le casse comunali sborsano quasi 80 euro, compresivi dei costi di trasporto fuori città. Da più di un anno, invece, parte dell'immondizia finisce a Trani, con conseguente aumento dei costi legati alla dislocazione fuori provincia.

BitontoTV Staff

Commenti

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento


Codice nella foto:
Fare attenzione a Maiuscolo/minuscolo

Il tuo Nome(*):

Email(*):

Sito WEB:
Comprensivo di http://

Commento(*):
Inserendo il testo del messaggio e cliccando su invia, dichiari di aver letto ed accettato i termini del Regolamento per l'inserimento dei Commenti, consultabile alla omonima pagina in menu

*Campi Obbligatori

Testata giornalistica – Reg. stampa n.29/08 del 15/10/2008 Tribunale di Bari - Direttrice responsabile: Marica Buquicchio
Copyright © 2011 Francesco Paolo Cambione - via Solferino, 25 - 70032 Bitonto (Ba) - P.IVA 05064920720 | Supporto redazione e WebTV - THESIS s.r.l.