Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "3") AND (expires > '2019-05-27 15:27:48' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "2") AND (expires > '2019-05-27 15:27:48' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Bitonto Tv

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "1") AND (expires > '2019-05-27 15:27:48' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1
Cronaca e Attualità
28/03/2014

Verde pubblico. Il Pdl-Forza Italia interroga il Sindaco

Duro attacco del gruppo sulla manutenzione dei lecci: 'Gli interventi rischiano di danneggiare le piante'

Cosa ha fatto l'Amministrazione per preservare i lecci bitontini? E' quanto si chiedono i consiglieri comunali Pdl-Forza Italia Domenico Damascelli e Carmela Rossiello in una interrogazione presentata al Sindaco.

Il gruppo politico di opposizione interviene sul trattamento del verde pubblico al centro, nelle scorse settimane, di una forte polemica che ha visto scendere in piazza anche Gino Ancona. "In diverse zone della città - scrivono i due politici - sono presenti, da decenni, numerosi lecci (quercus ilex), che, da circa un anno, stanno subendo un violento deperimento e, in alcuni casi, addirittura il rinsecchimento totale. I suddetti alberi arredano piazze, strade e giardini pubblici e rappresentano per il nostro territorio il patrimonio ambientale e culturale che, da sempre, caratterizza il centro urbano di Bitonto.

Oltre un anno fa - come ricordano i consiglieri - è stata commissionata una particolare consulenza a pagamento con cui si è affidato, ad un tecnico esterno, l'incarico di analizzare il problema dell'essiccamento delle decennali piante dei lecci al fine di porre rimedio al problema. "Ad oggi, però - commentano Damascelli e Rossiello - la situazione dei nostri lecci non sembra per nulla migliorata, infatti l'attività di recupero è del tutto insoddisfacente, i risultati di un anno di attività sono totalmente inesistenti e in tutte le zone interessate si rilevano alberi secchi in tutto o in parte". Recupero affidato all'Azienda Servizi Vari S.p.A. "di cui il Comune di Bitonto è socio di maggioranza, provvede a nominare gli amministratori aziendali e a trasmettere indirizzi relativi all'attività istituzionale dell'azienda e dei contratti in essere".


"Nello scorso febbraio - raccontano dal centrodestra - l'Amministrazione comunale ha tenuto una pubblica conferenza stampa con cui avrebbe illustrato gli interventi eseguiti per risolvere il problema, del tutto inconcludenti, e presentato il nuovo progetto per tentare il recupero del verde pubblico cittadino e, particolarmente, dei lecci che stanno subendo l'essiccamento. Nella suddetta conferenza stampa si fa riferimento soltanto ad alcuni siti cittadini, dimenticando tanti altri in cui vi sono piante in pessimo stato di vegetazione, che richiedono interventi oltre che in Villa, piazza Moro e piazza San Leone, anche nelle frazioni, in piazza Mons. Aurelio Marena e in tutte le altre aree colpite".

Tra le proposte presentate un mese fa, vi è quella di provvedere ad una sensibile riduzione degli interventi di potatura, ma ciò sarebbe "in palese contraddizione con quanto realmente è stato fatto nell'ultimo anno e sino ad oggi, considerato che si è provveduto ad effettuare consistenti potature ai lecci come si rileva facilmente anche ad occhio nudo". Per di più "si è proposto di svolgere trattamenti endoterapici, una terapia già sperimentata, ma con scarsi risultati e con il rischio che crei ulteriori danni alla vegetazione con la necrotizzazione dei tessuti e la conseguente perdita di consistenza del legno, danneggiando inevitabilmente la pianta sino a comprometterne lo sviluppo". Come "l'intenzione di perforare la pavimentazione intorno agli alberi, proposta congiuntamente dall'Amministrazione e dal tecnico esterno incaricato, rischierebbe seriamente di causare danni e recidere le radici".

 

Il 2 gennaio 2014 i due consiglieri comunali hanno presentato formale richiesta scritta di accesso alla documentazione attinente all'individuazione, affidamento e liquidazione della consulenza affidata dal Comune o da sue aziende ad un professionista esterno per le problematiche fitosanitarie relativi ai lecci siti nel territorio di Bitonto. Con la stessa istanza del 02/01/2014 è stata prodotta anche formale richiesta della relazione delle attività svolte dal professionista esterno e di tutti i relativi atti propedeutici. Le suddette richieste, tuttavia non sarebbero state mai evase, "ostacolando così gli scriventi consiglieri comunali nello svolgimento della loro funzione e dell' attività politica e istituzionale e non consentendo di venire a conoscenza né dei criteri che hanno portato all'individuazione di un nuovo consulente oltre un anno fa, né dei costi a carico della collettività bitontina, e nemmeno i risultati sino ad oggi conseguiti".

 

Perciò il Pdl-Forza Italia chiede al primo cittadino "se alla presentazione dei primi sintomi si sia provveduto a svolgere un accurato studio preliminare, al fine di poter accertare le motivazioni che hanno determinato l'infestazione dei lecci colpiti dalla cocciniglia e cercare sia di rimuoverne le cause, sia di prevenire il contagio per gli altri alberi; quali terapie siano state adottate e perché non hanno prodotto alcun risultato; se, oltre alle necessarie cure scelte, si sia proceduto anche ad irrigare le piante sofferenti, il più semplice e scontato intervento che va svolto subito in abbinamento alle altre operazioni; quali iniziative intenda intraprendere nell'immediato per evitare che altri lecci non siano curati bene rischiando l'essiccamento totale con grave danno all'ambiente cittadino e all'arredo urbano; con quali criteri è stato affidato l'incarico di consulenza esterna oltre un anno fa, quali siano stati i relativi costi e gli ipotetici risultati e se sia stata redatta una specifica e dettagliata relazione delle attività svolte".

BitontoTV Staff

Commenti

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento


Codice nella foto:
Fare attenzione a Maiuscolo/minuscolo

Il tuo Nome(*):

Email(*):

Sito WEB:
Comprensivo di http://

Commento(*):
Inserendo il testo del messaggio e cliccando su invia, dichiari di aver letto ed accettato i termini del Regolamento per l'inserimento dei Commenti, consultabile alla omonima pagina in menu

*Campi Obbligatori

Testata giornalistica – Reg. stampa n.29/08 del 15/10/2008 Tribunale di Bari - Direttrice responsabile: Marica Buquicchio
Copyright © 2011 Francesco Paolo Cambione - via Solferino, 25 - 70032 Bitonto (Ba) - P.IVA 05064920720 | Supporto redazione e WebTV - THESIS s.r.l.