Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "3") AND (expires > '2019-05-27 09:55:30' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "2") AND (expires > '2019-05-27 09:55:30' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Bitonto Tv

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "1") AND (expires > '2019-05-27 09:55:30' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1
Politica
28/03/2014

Comitati di Quartiere: di cosa parliamo?

Le FAQ relative ai nuovi istituti di partecipazione che saremo chiamati presto a costituire

 

Deliberati ufficialmente dal Consiglio Comunale lo scorso 10 marzo, i Comitati di Quartiere diventeranno presto realtà concreta per tutti i bitontini, che saranno chiamati a costituirne gli organi e ad animarne l'attività. Al momento, tuttavia, sono ancora pochi quelli che sanno davvero i cosa si tratti. Nell'attesa delle procedure istituzionali, con questa mini-guida proviamo ad introdurre i nostri lettori al funzionamento dei Comitati, rispondendo alle domande più frequenti in merito.


Cosa sono i Comitati di Quartiere?
Sono organi finalizzati "a favorire la partecipazione attiva e propositiva dei cittadini alla vita amministrativa comunale" (art. 3 del Regolamento). Apartitico e senza alcun fine di lucro, ogni Comitato stimola i cittadini ad occuparsi del bene pubblico del proprio quartiere di residenza o di attività, a titolo puramente gratuito e volontario. I comitati hanno un potere consultivo e non vincolante rispetto alle decisioni dell'Amministrazione comunale, che tuttavia per iniziativa della Giunta o del Consiglio può consultarli ogni qualvolta "debba pianificare rilevanti interventi a medio-lungo termineche hanno un'incidenza diretta o indiretta sul quartiere stesso" (art. 5).


Quanti e quali sono?
I quartieri ( e dunque i futuri Comitati che dovranno rappresentarli) sono 14 nel centro urbano di Bitonto, più Palombaio e Mariotto, per un totale di 16. La delimitazione dei singoli quartieri è quella indicata nella figura sopra.


Di cosa si occupano?
Ogni Comitato ha il compito di: analizzare le problematiche del quartiere; formulare proposte per il miglioramento delle condizioni di vita nel quartiere, in materia di cultura, sicurezza sociale, tutela del verde, mobilità,...; promuovere e operare la cura condivisa degli spazi comuni ed il recupero di eventuali luoghi degradati del quartiere; promuovere l'integrazione dei cittadini stranieri e ogni altra forma di partecipazione civica (art. 4).


Quali strumenti hanno a disposizione?
Per svolgere il proprio lavoro, ogni Comitato può presentare all'Amministrazione vere e proprie proposte di bilancio relative ad interventi nel quartiere e, su invito scritto del Sindaco o dei presidenti delle commissioni consiliari, essere invitato a partecipare alle riunioni di Giunta o della commissioni relative ai propri quartieri, attraverso i propri rappresentanti. Ai Comitati è inoltre concesso l'utilizzo a titolo gratuito di locali comunali e, compatibilmente con le risorse disponibili, della dotazione strumentale necessaria all'espletamento della propria funzione (art. 5).


Chi ne fa parte?
Fa parte di un Comitato di Quartiere - e quindi dell'Assemblea di Quartiere che ne costituisce l'organo fondamentale - ogni cittadino residente o dimorante nel quartiere, che abbia compiuto il sedicesimo anno di età. Al tempo stesso, fa parte di un Comitato anche un cittadino che, pur non risiedendo nel quartiere, sia però titolare di un'attiità commerciale, professionale, associazionistica, religiosa, con sede nel quartiere.


Si può partecipare a più Assemblee di Quartiere?
Si, massimo a due: ad una in qualità di residente/dimorante e ad un'altra in qualità di portatore di interessi (titolare o rappresentante di un negozio, un'attività produttiva, uno studio professionale, un'associazione, un'istituzione religiosa con sede nel quartiere).


Chi gestisce il Comitato di Quartiere?
L'organo che ha il compito di definire gli obiettivi del Comitato di Quartiere è il Consiglio Direttivo. È un organo composto da nove membri eletti democraticamente dall'Assemblea di Quartiere. Il suo membro più suffragato è nominato Presidente, il secondo più suffragato Vice-Presidente. Il Consiglio Direttivo, convocato dal Presidente, da tre membri del Consiglio stesso o da almeno 50 residenti, rappresenta il Comitato e cura i rapporti con il Sindaco e le istituzioni, raccogliendo la volontà dei residenti. Perché ciò avvenga, l'Assemblea di Quartiere, composta da tutti i residenti del quartiere, dev'essere convocata dal Presidente almeno due volte all'anno. Tutti e sedici i Presidenti dei Comitati, inoltre, costituiscono insieme la Conferenza dei Quartieri.


Chi può candidarsi al Consiglio Direttivo?
Tutti i componenti dell'Assemblea di quartiere (residenti o portatori di interessi del quartiere che abbiano compiuto i sedici anni), che non risultino incompatibili con la carica. Rientrano nella condizione di incompatibilità: i politici locali e nazionali (assessori, consiglieri, sindaci, presidenti di Provincia o Regione, deputati e senatori); sacerdoti e religiosi; membri dei direttivi di partiti, movimenti e sindacati di ogni grado; i componenti designati dal Comune nel CdA di aziende partecipate. Sono inoltre incompatibili anche i genitori, i figli, fratelli e sorelle, affini e conviventi di coloro che rientrino nelle precedenti fattispecie (art. 17).


Come nasce un Comitato di Quartiere?
Perché un singolo Comitato di Quartiere nasca effettivamente, è necessaria la convocazione di una Assemblea Costituente di almeno 80 aderenti, tra cui uomini e donne siano sia tro loro in rapporto non inferiore al 30% (art. 8). Se tale condizione non si verifica, le votazioni per l'elezione del primo Consiglio Direttivo del quartiere non possono avvenire. A curare la procedura relativa alla convocazione di un'Assemblea Costituente è direttamente l'Amministrazione Comunale, attraverso avvisi pubblici. In ogni quartiere bisognerà pertanto attendere tale iniziativa comunale per poter aderire all'Assemblea di Quartiere ed eventualmente presentare la propria candidatura al Consiglio Direttivo.

 


A cura di Sabino Paparella

 

BitontoTV Staff

Commenti

  • qualcuno mi dice come candidarmi al comitato di quartiere?

    isabella sannicandro

    Inserito dom, 05 ott 2014 - 16:56:11

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento


Codice nella foto:
Fare attenzione a Maiuscolo/minuscolo

Il tuo Nome(*):

Email(*):

Sito WEB:
Comprensivo di http://

Commento(*):
Inserendo il testo del messaggio e cliccando su invia, dichiari di aver letto ed accettato i termini del Regolamento per l'inserimento dei Commenti, consultabile alla omonima pagina in menu

*Campi Obbligatori

Testata giornalistica – Reg. stampa n.29/08 del 15/10/2008 Tribunale di Bari - Direttrice responsabile: Marica Buquicchio
Copyright © 2011 Francesco Paolo Cambione - via Solferino, 25 - 70032 Bitonto (Ba) - P.IVA 05064920720 | Supporto redazione e WebTV - THESIS s.r.l.