Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "3") AND (expires > '2019-05-27 10:06:27' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "2") AND (expires > '2019-05-27 10:06:27' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Bitonto Tv

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "1") AND (expires > '2019-05-27 10:06:27' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1
Cronaca e Attualità
13/03/2014

Tribunale. Introna scrive ad Orlando

Il Presidente del Consiglio Regionale continua la sua battaglia per il mantenimento delle sedi distaccate

Non si placa la bagarre relativa alle sezioni distaccate soppresse dalla riforma giudiziaria voluta dall'ex ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri. Nella giornata di ieri il presidente del Consiglio Regionale della Regione Puglia Onofrio Introna ha scritto al guardasigilli del governo Renzi, Andrea Orlando, per ribadire la volontà di mantenere i presidi di giustizia locali, come quello di Bitonto.

 

"Condividendo le preoccupazioni per le ricadute dei tagli, per i ritardi a danno dell'attività processuale, i disagi e le spese a carico dei cittadini - ricorda il presidente Introna - il Consiglio regionale insiste nell'azione a difesa dei presidi di giustizia nei territori e non ha mai interrotto il dialogo col Governo nazionale e il Ministero, per una revisione della riforma della geografia giudiziaria".

Gli uffici bitontini di via Planelli non funzionano già dal 13 Gennaio a seguito del decreto firmato dal presidente del Tribunale di Bari Vito Savino, che ha disposto il trasferimento alla sede di Modugno. Come stabilisce l'ordinanza ministeriale recentemente confermata dal Consiglio di Stato.

 

A Gennaio la Corte Costituzionale aveva dichiarato inammissibili le richieste di nove Consigli regionali di consultazione abrogativa sulle norme statali che hanno tagliato un migliaio di uffici giudiziari in Italia (34 tribunali nelle sei province pugliesi). Bitonto, tuttavia, non spera solamente nell'azione di Introna. Una norma del decreto Milleproroghe consente un'accordo tra Regioni e Comuni per il mantenimento dei presidi giudiziari fino alla scadenza delle cause pendenti. A patto che gli enti locali si accollino, assieme agli uffici regionali, gli onori di mantenimento. Introna ha già sondato il terreno e ha accolto una disponibilità di massima da parte del sindaco Michele Abbaticchio. Intenzionato a non perdere la sede distaccata.

 

Intanto nei giorni scorsi Orlando ha firmato in questi giorni il decreto che dispone il mantenimento di 285 uffici del giudice di pace a seguito della recente riforma delle circoscrizioni giudiziarie, accogliendo quasi integralmente le 297 istanze formulate dagli enti locali che si impegnano a mantenere a loro cura e spese gli uffici giudiziari di prossimità nei loro territori. Tra questi non figura Bitonto, la cui Amministrazione sin da Novembre 2012 aveva scritto al Ministero dichiarandosi disponibile a sostenere gli oneri di mantenimento degli uffici.

 

BitontoTV Staff

Commenti

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento


Codice nella foto:
Fare attenzione a Maiuscolo/minuscolo

Il tuo Nome(*):

Email(*):

Sito WEB:
Comprensivo di http://

Commento(*):
Inserendo il testo del messaggio e cliccando su invia, dichiari di aver letto ed accettato i termini del Regolamento per l'inserimento dei Commenti, consultabile alla omonima pagina in menu

*Campi Obbligatori

Testata giornalistica – Reg. stampa n.29/08 del 15/10/2008 Tribunale di Bari - Direttrice responsabile: Marica Buquicchio
Copyright © 2011 Francesco Paolo Cambione - via Solferino, 25 - 70032 Bitonto (Ba) - P.IVA 05064920720 | Supporto redazione e WebTV - THESIS s.r.l.