Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "3") AND (expires > '2019-08-18 08:57:33' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "2") AND (expires > '2019-08-18 08:57:33' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1

Bitonto Tv

Errore!

Nessun banners coincide con la richiesta


SELECT * FROM cms_module_banners WHERE (category_id = "1") AND (expires > '2019-08-18 08:57:33' or isnull(expires)) AND (max_impressions = 0 OR num_impressions < max_impressions) ORDER BY RAND() LIMIT 0,1
Politica
05/03/2014

Una passeggiata per sconfiggere il racket delle estorsioni

Fai e autorità locali hanno incontrato gli ambulanti del mercato settimanale

Una passeggiata per manifestare solidarietà e vicinanza ai venditori ambulanti del mercato settimanale di Bitonto. E' quella organizzata ieri dalla neonata Associazione Antiracket di Bitonto. Un corteo che ha visto la partecipazione del sindaco Michele Abbaticchio, del commissario Giorgio Oliva, del comandante dei Carabinieri, Orefice, il tenente della Guardia di Finanza Rinaldi, di alcuni rappresentanti della Polizia Municipale, ha attraversato le strade del mercato, che si tiene su via Ugo La Malfa, via Berlinguer e Piazza Unità d'Italia, accompagnato dagli iscritti dell'associazione.

 

Il circolo associato alla Fai - Federazione Antiracket Italiana ha incontrato gli imprenditori, raccogliendo le loro istanze e illustrando le attività dell'associazione, che tutela, anche legalmente, chi decide di non pagare il pizzo e denunciare gli estorsori. Tanti gli ambulanti che hanno chiesto attenzione, rivolgendosi soprattutto al primo cittadino, spiegando come sia difficile lavorare in un posto "abbandonato da tutti" e come spesso l'intervento delle forze dell'ordine non basti per arginare gli episodi criminosi che ogni martedì si perpetuano. Alcuni invece hanno negato la presenza di fenomeni criminali, puntando il dito contro la crisi e una tassazione "che non ci consente di lavorare".

 

La presidente dell'associazione bitontina Angela Castellano ha chiarito come "abbiamo deciso di partire dal mercato perchè qui si concentra una buona fetta di esercenti che operano sul territorio". Anche se annuncia nuove iniziative volte a mostrare vicinanza a tutte le categorie imprenditoriali attive in città. "Insieme vinciamo - ha ribadito il coordinatore regionale Fai Renato De Scisciolo - se tutti quanti facciamo rete e denunciamo questi criminali riusciremo a non metterli più in condizione di perpetuare reati come l'estorsione o i piccoli furti a scopo intimidatorio".

 

Soddisfatto anche Giorgio Oliva che parla di "segnale importante, che serve a sensibilizzare alla denuncia, senza la quale noi forze dell'ordine possiamo fare poco". Sulla stessa linea il sindaco Abbaticchio che ha chiesto collaborazione ai cittadini evitando di "incolpare la crisi e giustificare così la criminalità".

 

 

BitontoTV Staff

Commenti

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento


Codice nella foto:
Fare attenzione a Maiuscolo/minuscolo

Il tuo Nome(*):

Email(*):

Sito WEB:
Comprensivo di http://

Commento(*):
Inserendo il testo del messaggio e cliccando su invia, dichiari di aver letto ed accettato i termini del Regolamento per l'inserimento dei Commenti, consultabile alla omonima pagina in menu

*Campi Obbligatori

Testata giornalistica – Reg. stampa n.29/08 del 15/10/2008 Tribunale di Bari - Direttrice responsabile: Marica Buquicchio
Copyright © 2011 Francesco Paolo Cambione - via Solferino, 25 - 70032 Bitonto (Ba) - P.IVA 05064920720 | Supporto redazione e WebTV - THESIS s.r.l.