Una delegazione bitontina tra i presenti alla Marcia della Pace

Massimiliano Dilettuso
di Massimiliano Dilettuso
Politica, Cronaca
09 ottobre 2018

Una delegazione bitontina tra i presenti alla Marcia della Pace

I consiglieri Brandi e Vaccaro: "Speriamo di poter essere sempre più numerosi nelle prossime edizioni"

In centomila da tutta Italia per manifestare a favore della pace: bilancio molto positivo quello espresso dagli organizzatori della 23esima edizione della Marcia per la pace Perugia – Assisi. Il lungo corteo, partito domenica mattina dal capoluogo umbro, ha percorso circa 24 chilometri prima di giungere ad Assisi.

Centinaia di bandiere, gonfaloni, simboli e slogan sono state protagoniste della passeggiata; presenti anche alcuni esponenti della scena politica attuale: dal segretario dem Maurizio Martina agli onorevoli LeU Pietro Grasso e Laura Boldrini, passando per la segretaria CGIL Susanna Camusso, Nicola Fratoianni di Sinistra italiana e Pippo Civati, fondatore di Possibile.

Alla marcia ha partecipato anche una delegazione bitontina guidata dai consiglieri comunali Francesco Brandi e Antonella Vaccaro, e composta da singoli cittadini e studenti delle scuole elementari “N. Fornelli” e “Sacro Cuore”, della media “Sylos” e degli istituti superiori “C. Sylos”, “G. Galilei” e “IISS A. Volta – De Gemmis”.

Durante il corteo, diversi gruppi organizzati hanno manifestato apertis verbis il proprio distacco ad ogni forma di violenza, guerra e razzismo: non solo italiani, ma anche un gruppo composto interamente da donne mussulmane ha marciato per sostenere la fine dei conflitti in Palestina, Iraq e Siria. “È stato bello vedere alcuni ragazzi bitontini supportare la delegazione araba presente al corteo ed aggregarsi a diversi gruppi – ha dichiarato a tal proposito la consigliera Vaccaro ai taccuini di BitontoTvBisogna lavorare proprio su questo, perché la pace si raggiunge tramite un cammino in cui è fondamentale incuriosirsi e interfacciarsi con chi ci circonda”.

All’interno del gruppo bitontino, che ha rappresentato la città nel lungo percorso che unisce Perugia ad Assisi, erano presenti anche ragazzi immigrati – o figli di genitori immigrati – ora residenti a Bitonto. “Questo è segno che loro stessi sentono l’urgenza di approfondire il tema – ha riferito Francesco Brandi – È importante sostenere, prima di tutto, la pace e la lotta al razzismo. Infatti, sarebbe bellissimo se la nostra città prendesse a cuore questa manifestazione e la trasformasse in un appuntamento fisso promuovendo la cultura della pace”.

Al termine della marcia, i due rappresentanti dell’amministrazione comunale hanno espresso il proprio ringraziamento congiunto al sindaco Michele Abbaticchio e all’assessore Gaetano De Palma, promotori dell’iniziativa, con l’auspicio che “chi ha partecipato quest’anno possa riferire ai propri conoscenti della bellissima esperienza vissuta così da essere sempre più numerosi nelle prossime edizioni”.