L'Amministrazione Comunale sperimenterà i mercati serali

di La Redazione
Cronaca
14 settembre 2018
Photo Credits: Web

L'Amministrazione Comunale sperimenterà i mercati serali

I primi appuntamenti sotto Natale. Intanto il Comando di PL studia lo spostamento della fiera del martedì

L’Amministrazione Comunale ha annunciato di voler partire presto la sperimentazione del "mercato serale". Si tratta di una novità assoluta, che prende spunto da alcuni Comuni limitrofi, come Bisceglie e Andria, dopo l’esperienza è stata accolta in maniera positiva da ambulanti e consumatori. 

I due appuntamenti pilota si terranno quasi sicuramente di domenica, appena prima delle festività natalizie, come spiegato dall’assessore Marianna Legista e dal consigliere comunale delegato al commercio Emanuele Avellis, in modo da cavalcare l’onda dei consumi in crescita di dicembre. 

L’area individuata è quella compresa tra viale Giovanni XXIII e via Alcide De Gasperi, nei pressi dell’ex Convento di San Leone, in pienissimo centro. “Se le prime attività andranno bene - ha spiegato Avellis - da aprile potremo proporre l’evento a cadenza fissa”. Partendo proprio da quella Fiera di San Leone che, secondo via Dossetti e Corso Vittorio Emanuele, andrebbe riportata nei pressi della vecchia struttura monastica. 

Il “mercato serale” ospiterà tutte le attività ambulanti - circa 180 - che espongono già in quello diurno. Dal Comando di Polizia Locale, infatti, il comandante Gaetano Paciullo e il capitano Silvana Dimundo, che assieme a Palazzo Gentile stanno predisponendo gli atti necessari alla sperimentazione, hanno spiegato che la nuova area potrà ospitare qualsiasi tipo di attività, dal reparto tessile a quello food. 

Ma gli eventi serali non saranno l’unica novità che riguarderà il settore dei commercianti. Il delegato Avellis ha annunciato che a breve al Comando di Polizia Locale partiranno i tavoli di concertazione per lo spostamento del “mercato del martedì”, che da via Enrico Berlinguer sarà spostato in via Donato Piepoli, in risposta alle richieste degli ambulanti. Dovrà essere predisposto uno studio di fattibilità e poi il nuovo bando. 

Nel frattempo, però, Paciullo e Dimundo hanno inteso rasserenare le sigle sindacali, che nei giorni scorsi si erano scontrate a suon di comunicati, a seguito di pesanti fraintendimenti su un evento serale organizzato da un Comitato di Quartiere, che intendeva coinvolgere gli ambulanti. I vertici della Polizia Locale hanno spiegato che si è trattato di una manifestazione completamente slegata e che qualsiasi iniziativa comunale sarà “fatta secondo legge e con il coinvolgimento di tutti, nel rispetto di cittadini e commercianti”.