Un morso di pedagogia e antropologia con Gabriella Falcicchio

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
10 luglio 2018

Un morso di pedagogia e antropologia con Gabriella Falcicchio

Giovedì il prossimo sApericena, ospitato da Lilò in Piazza Cattedrale

Si terrà il prossimo giovedì il secondo sApericena, a Lilò, in Piazza Cattedrale. A stuzzicare la curiosità e ad accompagnare i partecipanti in un viaggio appassionante nel mondo del cibo, sarà Gabriella Falcicchio, con una lectio dal titolo "Mangiare, nutrirsi, gustare: alle origini di un bisogno da rieducare in prospettiva ecologica"

Già, perchè il cibo non è un "oggetto" del mondo esterno a noi, ma un'entità molto più complessa che dall'esterno entra in noi, ci attraversa, ci costituisce nella nostra interezza fisica e spirituale, in un intreccio intimo tra biologia e cultura, individualità e collettività, bisogni e desideri. Che ne è stato di questo bisogno così fondamentale?

Falcicchio è ricercatrice e docente presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione dell'Università di Bari, nonché referente del Movimento Nonviolento in Puglia e formatrice sui temi legati alla nonviolenza nei contesti educativi. I suoi interessi di ricerca spaziano dal periodo perinatale all'educazione al rispetto dei viventi e agli stili di vita, dal pensiero dei padri della nonviolenza alla violenza sulle donne.

L’apericena offerto da Lilò sarà a tema mediterraneo e comprenderà bruschette mediterranee con pomodorini pugliesi, verdure grigliate con patate, focaccine gourmet assortite, accompagnate da un calice di vino rosso o una bevanda analcolica. Il costo dell’apericena è di 6 euro. 

La terza edizione dell'Apericena dei Saperi è organizzata dall'associazione Rivolte Logiche, con la mediapartenership di BitontoTv e Primo Piano.