Al 'Libro Possibile' di Polignano ci saranno Moschetta, mons. Savino e Cannito

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
06 giugno 2018

Al 'Libro Possibile' di Polignano ci saranno Moschetta, mons. Savino e Cannito

Presenteranno i loro ultimi libri nelle suggestive location del festival

Partirà tra un mese, nella suggestiva location di Polignano a Mare, la 17esima edizione del Festival “Il libro possibile”, una delle rassegne letterarie più importanti del meridione, curate dall’Associazione Culturale Artes e dalla direttrice artistica Rosella Santoro.

L’edizione, che sarà dedicata all’artista polignanese di fama mondiale, Pino Pascali, ospiterà numerosi scrittori, artisti, intellettuali e operatori della cultura, tra cui Paolo Giordano, Diego De Silva, il Pulitzer Andrew Sean Greer, Dacia Maraini, Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera, Ezio Mauro, ex direttore de La Stampa e di Repubblica, Marco Travaglio, direttore del Fatto Quotidiano, Claudio Cerasa, direttore de Il Foglio, Ghemon, nonché alcuni volti noti dell’imprenditoria italiana, come Oscar Farinetti. 

Corposa, quest’anno, la delegazione di bitontini, che presenterà i propri scritti. Ci sarà il ricercatore Antonio Moschetta, fresco di nomina a Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana, che presenterà la sua prima fatica,“Il tuo metabolismo. L'utilità della dieta nella prevenzione e cura del cancro”, edita da Mondadori; mons. Francesco Savino, che da un anno sta girando l’Italia con “Spiritualità e politica”, un lungo richiamo alle figure di Aldo Moro, Giorgio La Pira e Giuseppe Dossetti; da ultimo anche Chiara Cannito, che dedicherà una serata ad “’Arkad”, graphic novel edita da Quorumedizioni, dedicata alle drammatiche vicende dei profughi del Medio Oriente.