L'ultimo weekend di maggio torna Bitonto Cortili Aperti

di La Redazione
Cultura e Spettacoli, Video
11 maggio 2018

L'ultimo weekend di maggio torna Bitonto Cortili Aperti

Più di sessanta immobili di interesse storico aperti al pubblico. Coinvolti 700 studenti

Torna, con la sua VI edizione, l’appuntamento consueto dell’ultimo weekend di maggio: Bitonto Cortili Aperti. Nelle giornate di sabato 26 (dalle 18:00 alle 22:00) e domenica 27 (dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:30 alle 22:00), la città dell’ulivo tornerà a mostrare a turisti e non le sue meraviglie.

L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Dimore Storiche Italiane – Sez. Puglia, in collaborazione con il Comune di Bitonto, si inserisce nelle “Giornate Nazionali A.D.S.I.”, promosse in tutta Italia, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo.

Per quest’anno è prevista l’apertura di più di sessanta immobili pubblici e privati di importanza storico – artistica, collocati lungo tre differenti itinerari: centro anticoparte ottocentesca della città ed extra moenia.

"La manifestazione si chiama così, perché consente l’accesso, almeno parzialmente, a dimore che sono di proprietà privata quindi inaccessibili per tutti gli altri giorni dell’anno", spiega il notaio Piero Consiglio, vicepresidente A.D.S.I. Puglia. L’Associazione Dimore Storiche Italiane è stata costituita nel 1977, ha più di 40 anni, e venne costituita da alcuni proprietari di immobili vincolati, vale a dire meritevoli della tutela dello Stato e pertanto oggetto di notifica del vincolo da parte del Ministero per i Beni Culturali. "Si propone di valorizzare questi beni incentivandone l’utilizzo nel rispetto delle norme sulla conservazione. Tenuto conto del gran numero di beni storici di proprietà privata possiamo ben immaginare quale sia il contributo dei privati, accanto allo Stato, per i beni di su spettanza, nella conservazione della memoria storica e dell’eredità culturale della Nazione", continua Consiglio.

"Anche questa edizione – aggiunge Antonio Marchio De Marinis, consigliere A.D.S.I. Puglia - vedrà la partecipazione di ben 700 studenti di tutti gli Istituti superiori e delle scuole medie inferiori della cittàpreparati dai tanti docenti referenti, i quali illustreranno in loco le schede storiche sulle dimore loro assegnate, anche in lingua straniera in modo da accogliere adeguatamente i turisti che si auspicano numerosi".

L’appuntamento è dunque per il 26 e 27 maggio "per un’edizione molto particolare", come preannunciato dal sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio: "Spero che ci faccia riscoprire turisti della nostra città. Come ogni anno ci sarà una novità, che quest’anno è particolarmente 'verde' e si abbina come al solito alla nostra pietra, alla bellezza architettonica della nostra città, che ci ha cresciuto e ci rende ancora innamorati della stessa".

Il riferimento è al giardino di Palazzo Rogadeo, sede della biblioteca comunale, sconosciuto a quasi tutti i bitontini. L’occasione per visitarlo sarà proprio la manifestazione Cortili Aperti "ospitata da Bitonto per il sesto anno consecutivo", come ricordato dall’assessore al Marketing Territoriale, Rocco Mangini

"È ormai un classico per la nostra città ed è apprezzato anche fuori. È un grande evento a cui il Comune tiene molto, tanto da essere inserito tra le manifestazioni di punta del Piano Strategico della Cultura e del Turismo, ma è anche un modo per investire sulla futura generazione. È un’occasione di crescita per i nostri studenti, che vengono, subito dopo Cortili Aperti, nominati idealmente 'Sentinelle della bellezza'".