Il Papa conferma per altri due anni mons. Cacucci alla guida dell'Arcidiocesi di Bari-Bitonto

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
18 maggio 2018
Photo Credits: Lisa Fioriello

Il Papa conferma per altri due anni mons. Cacucci alla guida dell'Arcidiocesi di Bari-Bitonto

Bergoglio ha deciso dopo la rinuncia presentata dal vescovo al compimento dei 75 anni di età

Mons. Francesco Cacucci, arcivescovo di Bari-Bitonto, è stato confermato alla guida dell’arcidiocesi per altri due anni. La notizia è giunta questa mattina e arriva direttamente dalle pagine del sito web della diocesi locale

“A seguito della rinuncia al governo dell’Arcidiocesi di Bari-Bitonto, presentata da S.E. Mons. Francesco Cacucci, a motivo del compimento dei 75 anni di età, in conformità al Codice di Diritto Canonico -  si legge - il Santo Padre ha ritenuto di confermare per altri due anni il nostro Arcivescovo nella cura pastorale della Chiesa locale”.

Una notizia che scaccia via, al momento, tutte le voci riguardanti la successione, diventate sempre più numerose dopo l’annuncio dell’incontro ecumenico promosso a Bari da Papa Francesco. “La Comunità diocesana, grata a Papa Francesco per la decisione assunta, invoca sul proprio Pastore abbondanti doni dello Spirito affinché continui il Suo servizio nel nome del Signore - scrivono dall’Arcidiocesi - La Vergine Odegitria e i Santi Patroni Nicola e Sabino, la Beata Elia di S. Clemente accompagnino la Chiesa di Bari-Bitonto nel cammino verso l’Incontro Ecumenico del prossimo 7 luglio”

A seguito della riconferma, il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio ha diramato una nota stampa: “Per altri due anni – dichiara il Sindaco di Bitonto - la guida della nostra Diocesi è affidata alle mani esperte e appassionate di un Pastore, che ha saputo conquistare l’affetto e la fiducia di tutti noi, avendo sempre operato per la crescita morale e spirituale delle nostre comunità con azioni ispirati dal cuore, dal coraggio, dalla carità e dall’umana comprensione. Sono convinto che continueremo in questo comune cammino al servizio della comunità locale, confermando la positiva collaborazione che sino ad oggi ha contraddistinto il nostro impegno".

Cacucci, a capo della Chiesa barese dal settembre 1999, dunque, continuerà le sue attività almeno sino al 2020. Negli ultimi mesi, con l’avvicinarsi del 75esimo compleanno di Cacucci, era scattato il totonomi per la successione. Tra i numerosi vescovi chiamati in causa da numerosi quotidiani, compresa la Gazzetta del Mezzogiorno, ci sono stati Filippo Santoro, di Carbonara a capo della diocesi tarantina, il segretario della Cei, Nunzio Galantino (originario di cerignola), e mons. Francesco Savino, ex rettore della Basilica dei Santi Medici di Bitonto, oggi vescovo a Cassano allo Ionio.