Francesca Ruggiero: 'Ciminiello deve dimettersi per correttezza nei confronti di chi ha votato il M5S'

di La Redazione
Politica
14 maggio 2018

Francesca Ruggiero: 'Ciminiello deve dimettersi per correttezza nei confronti di chi ha votato il M5S'

La deputata commenta la scelta dell'ex candidato sindaco di lasciare il gruppo consiliare

Dopo la nota del Movimento Cinque Stelle bitontino, anche la neo-eletta deputata Francesca Anna Ruggiero commenta la scelta dell’ex candidato sindaco, Dino Ciminiello, di abbandonare il gruppo grillino per confluire nel gruppo misto.

In accordo con i pentastellati, la Ruggiero chiede che venga rispettato il vincolo di mandato e - dunque - che il consigliere si dimetta per poter consentire al Movimento di tornare ad avere rappresentanza in seno all’assise comunale. 

“La scelta di Dino Ciminiello, eletto con i voti del Movimento 5 stelle, di abbandonare la forza politica di provenienza ma al tempo stesso mantenere il posto in consiglio comunale con la motivazione di voler continuare a dare il proprio personale contributo alla collettività - scrive la deputata su Facebook - è uno schiaffo ai tanti cittadini che, pur non avendo ruoli istituzionali, si impegnano giornalmente per il bene della comunità e dell'ambiente, senza aspettarsi alcun riconoscimento se non il raggiungimento dei fini comuni”.

Per la Ruggiero “se ‘cittadino attivo’ vuole continuare ad essere, può dimettersi e liberamente svolgere la propria azione come tanti altri che da anni operano nei vari territori e a vari livelli, singolarmente o organizzati in comitati o associazioni”.

“Questo - aggiunge l’onorevole, nel 2017 candidata nella lista a sostegno di Ciminiello - per correttezza nei confronti di tutti coloro che hanno votato il Movimento 5 Stelle alle amministrative di appena un anno fa e per permettergli di avere un degno rappresentante in consiglio comunale. Una persona che rispetti i principi e i valori racchiusi in quelle 5 stelle e che non venga distratto da legittime considerazioni personali che tuttavia non sono in linea con il senso di comunità che ha sempre contraddistinto il gruppo locale”.