Cancro e metabolismo. Antonio Moschetta presenta a Bitonto il suo ultimo libro edito da Mondadori

Federica Monte
di Federica Monte
Cultura e Spettacoli, Video
23 maggio 2018

L'intervista al ricercatore e docente dell'Università di Bari

Fresco di nomina a Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana, Antonio Moschetta, ricercatore, docente di Medicina Interna all’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro, ha presentato lo scorso lunedì, in un Teatro “Traetta” gremito, il suo primo libro, "Il tuo metabolismo. L'utilità della dieta nella prevenzione e cura del cancro”, edito da Mondadori.

“Migliorare il proprio stile di vita facendo più movimento e adottando una dieta più salutare sta fortunatamente diventando una priorità per un numero sempre crescente di persone, spesso motivate dal desiderio di raggiungere una buona forma fisica o, semplicemente, di liberarsi di qualche chilo di troppo. Molti non sanno, però, che oltre a rappresentare un'antiestetica zavorra, un girovita debordante potrebbe anche essere indice di una condizione che va sotto il nome di «sindrome metabolica», non una malattia nel significato classico della parola, ma un insieme di disturbi - si legge nella sinossi del testo - che aumentano il rischio di contrarre determinate patologie, soprattutto di tipo cardiovascolare e oncologico”.  In soccorso arriva il testo di Moschetta: “Il tuo metabolismo" si propone di spiegare, con rigore scientifico ma in modo chiaro ed efficace, come il cibo riesca a «dialogare» con il corpo attraverso il DNA, e dunque in un linguaggio specifico, diverso da individuo a individuo. 

“Alla parola rischio è comunque legata la speranza - sostiene il ricercatore - c'è sempre un momento in cui si può tornare indietro, invertire la tendenza negativa e correggere le cattive abitudini, adottando stili di vita che, se da soli non possono certo rappresentare una cura per le patologie più gravi, sono ancora il miglior strumento di prevenzione di cui ciascuno può disporre ogni giorno”.

Federica Monte ha incontrato l’autore a margine della presentazione.