Nel weekend Monumenti Aperti a Bitonto

di La Redazione
Cultura e Spettacoli, Video
13 aprile 2018

Nel weekend Monumenti Aperti a Bitonto

Chiese e piazze aperte ai turisti. Frongia di Imago Mundi: 'La città risponderà con passione'

I prossimi 14 e 15 aprile arriverà a Bitonto la manifestazione Monumenti Aperti, iniziativa dedicata alla valorizzazione dei beni culturali, ideata e cresciuta in Sardegna e che da qualche anno si sta radicando in diverse città della Penisola. La manifestazione, organizzata su scala nazionale dalla ONLUS Imago Mundi, aprirà di fatto la XXII edizione, che proseguirà sino ad ottobre.

Bitonto Monumenti Aperti, in naturale prosecuzione con la felice esperienza di Cortili Aperti (la cui sesta edizione è prevista il 26 e 27 maggio 2018), si svolgerà nel solco di questa vocazione per promuovere una tutela attiva e partecipata dei beni pubblici di interesse storico artistico. Coinvolgendo oltre cinquecento alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado delle Scuole di Bitonto l’iniziativa aprirà le piazze e alcune chiese del territorio comunale alle visite turistiche assistite.

Quattro piazze, due chiese e un punto panoramico che domina da uno dei “poggi” della città la visuale sulla cinta muraria ed il borgo medioevale. Questi i numeri di Monumenti Aperti Bitonto. In questa prima edizione accompagnati dai ragazzi delle scuole i visitatori potranno visitare l’immenso patrimonio storico – culturale di Bitonto. L’obelisco Carolino, la Chiesa Maria Santissima Annunziata, Piazza Aldo Moro, Porta Baresana e Piazza Cavour, Piazza Cattedrale e Vitale Giordano, il Belvedere della Città, la Chiesa SS. Madonna delle Grazie, sono tra i luoghi inseriti per la prima volta in una iniziativa culturale come monumenti fruibili. 

La conferenza stampa, trasmessa ieri in diretta da BitontoTV

 

"La mia amata città Bitonto - ha scritto il sindaco Michele Abbaticchio - con le sue Palombaio e Mariotto, è cornice in primavera di numerose iniziative che caratterizzano il nostro territorio. Monumenti Aperti è uno degli eventi più importanti di questo ricco calendario. Nuovi siti da scoprire, valorizzazione dell’artigianato locale, degustazione di prodotti tipici, una terra che si nutre delle sue profonde radici culturali […]. Tutto ciò è reso possibile dalla insostituibile rete di volontari, patrimonio inestimabile della nostra comunità. Monumenti Aperti è una manifestazione ricca di novità e di eventi speciali che accompagnerà i nostri visitatori in un viaggio in una Bitonto tutta da scoprire"

“Approdare a Bitonto – ha dichiarato Fabrizio Frongia, presidente di Imago Mundi ONLUS, associazione che coordina e gestisce la rete nazionale di Monumenti Aperti – è per noi un motivo di grande soddisfazione. Insieme ai tanti comuni sardi che partecipano alla manifestazione e alla presenza di Ferrara, con il ricco patrimonio estense, Bitonto rappresenta un altro importante banco di prova per la nostra manifestazione che nel corso di questi vent’anni ha compiuto passi importanti, dalla presenza capillare e massiccia in Sardegna fino a diventare una best practice replicabile in altre realtà culturali italiane. Siamo certi che la città risponderà con passione al lavoro di questi meravigliosi ragazzi che per due giorni saranno i veri protagonisti di una esperienza che riteniamo abbia un grande valore didattico. Un sentito ringraziamento va agli amministratori del Comune di Bitonto, all’Accademia Vitale Giordano e alla Cooperativa Re Artu, al mondo della scuola e a tutti quanti hanno reso possibile questo appuntamento”

 

Tutte le info

Scarica il pieghevole

 

Saranno dunque i giovanissimi studenti a teatralizzare avvenimenti storici, disegnare scorci di vita quotidiana, raccontare storie esemplari di personaggi sfiorati dalla Storia che conta. “Un percorso di scoperta e conoscenza dei nostri beni culturali - ha scritto l’assessore ai Beni Culturali, Rosa Calò - riservato ai piccoli delle nostre scuole primarie. Un’occasione per insegnare a guardare con maggiore attenzione i luoghi in cui viviamo e che quotidianamente attraversiamo. Un modo per scoprire la loro storia e il loro valore artistico. E comprendere che abbiamo il diritto di goderne e il dovere di tutelarli”. 

Così Rocco Mangini, assessore alla Cultura, Turismo e Marketing territoriale: "L’evento, ben inserito nel piano strategico della cultura e del turismo, ha soprattutto la grande ambizione di formare i cittadini di domani, studenti delle scuole elementari e medie oggi, ad essere i primi conservatori della “bellezza” nella propria città. Se sapremo instillare in essi l’amore per il bello, siamo certi saranno cittadini migliori capaci di elevare sempre di più lo spirito della comunità civica che verrà. Questo l’auspicio per questa prima edizione bitontina di Monumenti Aperti, che abbiamo l’onore di ospitare come prima tappa nazionale del 2018".

 

 

Monumenti Aperti a Bitonto sarà un grande momento di festa, nel quale la città metterà in campo le energie più autentiche: quelle delle Scuole e della rete di associazioni d volontariato impegnate nella promozione della cultura.  Sarà infine una nuova occasione per ricordare lo straordinario risultato che ha consentito a Bitonto di essere tra le dieci contendenti per il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2020 (assegnato a Parma), oltre che designata dalla Regione Puglia Capitale Meridionale della Cultura 2020.