Il PD si astiene sul bilancio. Per Sannicandro e l'opposizione è accordo con Abbaticchio

Savino Carbone
di Savino Carbone
Politica
27 aprile 2018

Il PD si astiene sul bilancio. Per Sannicandro e l'opposizione è accordo con Abbaticchio

Insieme per la Città attacca i dem e parla di 'capolavoro politico del Sindaco'

La discussione sul bilancio di previsione di ieri potrebbe inaugurare una nuova stagione dei rapporti tra PD e centrosinistra civico. Con l’astensione dei consiglieri Antonella Vaccaro e Gaetano Bonasia, i dem hanno lanciato un segnale chiaro al corno di maggioranza, da molti interpretato come un passo preliminare all’appoggio del governo Abbaticchio.  

Formalmente, l’astensione è arrivata dopo l’approvazione di un emendamento presentato dal gruppo PD, relativo ad un progetto di digitalizzazione degli archivi del Comune. Un segnale di “politica costruttiva”, secondo Vaccaro, stigmatizzato, invece, dal resto dell’opposizione. 

Già, perchè è stato Lillino Sannicandro - alle scorse Amministrative candidato sindaco della coalizione guidata proprio dal PD -, seguito a ruota da Michele Daucelli e Carmela Rossiello, a dare un senso al voto della “Pescara”, con un lungo e critico intervento. “A pochi mesi dalle elezioni, prendiamo atto del capolavoro politico del Sindaco, ancora una volta onore al merito - ha esordito amareggiato la guida di “Insieme per la Città” - rispettiamo le scelte di tutti, ma è evidente il nostro profondo rammarico”

Secondo Sannicandro, il voto di ieri sarebbe la dimostrazione che il PD intende abbandonare i tavoli istituzionali di dialogo tra le segreterie di centrosinistra, per aprire un canale privilegiato con il primo cittadino e alcune liste civiche, prodromico all’entrata in maggioranza. “Come è possibile astenersi dal voto di un bilancio che rappresenta un programma politico alternativo a quello della nostra coalizione, che è stata sconfitta in campagna elettorale” ha continuato il consigliere, arrivando ad ironizzare sull’importo dell’emendamento proposto dal PD, provocando la risposta piccata dei dem: "Gli eletti del PD sono Vaccaro e Bonasia"

Ha perso, dunque, la linea scelta da “Insieme per la città”, PSI e “Governare il Futuro”, quella di “un’opposizione costruttiva”. Ha vinto il PD, “la cui cifra caratteristica, sino a qualche mese fa era l’attacco”, il partito, ha ricordato Daucelli, “degli esposti alla procura”

“Schizofrenia politica” secondo la forzista Rossiello, "atto politico ambiguo" per Sinistra Italiana, un’operazione scientifica a detta di altri. Arrivata dopo mesi di trattative fallimentari, come quelle aperte in prossimità del congresso e delle politiche. Ma a poco meno di un anno dalla vittoria delle elezioni, la maggioranza civica di Abbaticchio potrebbe così siglare un’intesa importantissima sul piano politico, lasciando alla finestra forze politiche che, nel recente passato, sono state molto critiche.