Galleria Devanna. Il Mibact risponde a Cariello: 'Ci sono i fondi per acquisire i locali privati'

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
05 aprile 2018
Photo Credits: Lisa Fioriello

Galleria Devanna. Il Mibact risponde a Cariello: 'Ci sono i fondi per acquisire i locali privati'

Per il Sottosegretario operazione importante per valorizzare il polo museale

Dal Ministero dei Beni Culturali fanno sapere che ci sarebbero i fondi per acquisire tutti i locali di Palazzo Sylos Calò di Bitonto, che ospita la Galleria Nazionale “Devanna”, al centro, lo scorso anno, di uno scandalo legato ad una vendita tra privati

La notizia arriva a seguito della risposta fornita all’interrogazione del deputato Francesco Cariello da Antimo Cesaro, sottosegretario di stato per i Beni e le Attività Culturali. "Pur apprezzando l'interesse dell'amministrazione comunale di Bitonto a stringere «accordi direttamente con gli acquirenti privati dei locali in questione per destinarli ad attività coerenti con quelle della Galleria Nazionale della Puglia», - si legge nel testo consultabile qui - questa amministrazione ritiene tuttavia quanto mai indispensabile acquisire in via definitiva al demanio dello Stato tutti i locali di palazzo Sylos Calò ancora di proprietà privata, al fine di consentire un adeguato allestimento e la completa valorizzazione e fruizione delle collezioni museali, in virtù anche delle nuove acquisizioni". 

Il sottosegretario ha indicato pure le risorse a cui il Ministero dei Beni Culturali attingerà per far fronte all'acquisto: il capitolo 7505 del bilancio del Ministero (nel quadro della programmazione 2014-2016) più i fondi stanziati per il programma Magna Grecia. 

I fondi del MiBACT potrebbero chiudere una vicenda che, negli anni, ha suscitato non pochi timori alle Amministrazioni Comunali e alla famiglia Devanna, che ha donato il patrimonio esposto nella Galleria. 

"Sono soddisfatto - ha dichiarato Cariello - per aver contribuito da parlamentare al rilancio dell'identità culturale della città di Bitonto. Ora da cittadino metto a disposizione la mia esperienza per discutere sui progetti di sviluppo".