Buona la prima per Monumenti Aperti. Le immagini

Massimiliano Dilettuso
di Massimiliano Dilettuso
Cultura e Spettacoli, Video
16 aprile 2018
Photo Credits: Lisa Fioriello, Alessandro Cannito

La città ha accolto i turisti con decine di piccoli ciceroni

Bitonto ha aperto al pubblico i suoi tesori ospitando la prima tappa nazionale della XXII edizione di Monumenti Aperti, manifestazione ideata in Sardegna dalla ONLUS Imago Mundi e dedicata alla promozione delle bellezze artistiche e architettoniche dei borghi italiani. Lo scorso weekend, 14 e 15 aprile, per la prima volta in assoluto, la rassegna è approdata in Puglia proprio nella città designata a Capitale Meridionale della Cultura 2020 e peregrinerà per tutta la Penisola sino al prossimo ottobre.

Monumenti Aperti, in naturale prosecuzione con l’ormai consolidata esperienza di Cortili Aperti (la cui sesta edizione è prevista il 26 e 27 maggio 2018, ndr), ha coinvolto oltre cinquecento alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado delle Scuole di Bitonto, di cui circa 300 come ciceroni nei sei beni storici protagonisti della rassegna: Obelisco Carolino, la Chiesa Maria Santissima Annunziata, Piazza Aldo Moro, Porta Baresana e Piazza Cavour, Piazza Cattedrale e Vitale Giordano, il Belvedere della Città e la Chiesa SS. Madonna delle Grazie.

“In questa rassegna il protagonista è il giovane studente che prende coscienza della propria esistenza nella sua città riscoprendo i suoi monumenti storici – ha spiegato Fabrizio Frongia, presidente di Imago Mundi ONLUS ai microfoni di BitontoTv, partner dell'iniziativa – Scoprendo tutto ciò che costituisce l’ossatura storica della città, che normalmente non si vede, si apprende e si apprezza. Una volta studiata la sua storia, si finisce per amarla e difenderla”. “Vedere trecento bambini in piazza ci spinge a credere che questa iniziativa possa andare avanti nel tempo perché è un modo per essere attivi e coinvolgere tutti: piccoli e grandi”, ha proseguito Silvio Vacca dell'Accademia "Vitale Giordano".

Bilancio positivo anche per l’assessore al marketing territoriale Rocco Mangini che parla di un grande obiettivo prefissato: “far innamorare della propria città i bambini affinché siano adulti migliori domani capaci di proteggere la propria città”.

 

La gallery completa

IMG_1554.jpg
IMG_1530.jpg
IMG_1566.jpg
IMG_1582.jpg
IMG_9822.jpg
IMG_1631.jpg
IMG_1619.jpg
IMG_9732.jpg
IMG_1611.jpg
IMG_1533.jpg