Rimborsopoli Cinque Stelle. Parla Cariello e fornisce la sua versione dei fatti

di La Redazione
Elezioni Politiche 2018
19 February 2018

Rimborsopoli Cinque Stelle. Parla Cariello e fornisce la sua versione dei fatti

Il deputato è stato espulso dal Movimento a seguito dell'inchiesta de Le Iene

Francesco Cariello ha affidato ai social network il commento sull’espulsione dal Movimento Cinque Stelle, a seguito dell’inchiesta “rimborsopoli” de Le Iene, che nella giornata di sabato ha toccato anche il deputato bitontino.

“Da ieri risulto espulso dal Movimento 5 stelle. Motivo: non ho fornito autorizzazione al trattamento dei miei dati presso il Ministero. Vero! Confermo” ha scritto il parlamentare, eletto alla Camera nel 2013 tra le fila del Movimento.

“Dai miei conti risultano versati in totale euro 88771,49 a favore del fondo per il microcredito - ha spiegato - La prossima settimana sarò a Roma per chiedere al ministero un'attestazione delle somme confluite nel fondo a mio nome”. Alle queste cifre “che ricordo a tutti, sono donazioni volontarie, si aggiungono euro 6285,81 restituiti alla Camera dei Deputati nei primi due mesi di legislatura per rinuncia ai rimborsi percepiti. La mia rinuncia ai rimborsi previsti dalla Camera, che è proseguita per tutto l'anno 2013, ammonta in totale a euro 48238,69 per il solo anno 2013”.

“Dal 2014 in poi ho dovuto riallinerare il mio modo di gestire gli emolumenti percepiti dalla Camera, per via di una delibera assembleare del gruppo parlamentare M5S - ha continuato Cariello - restituendo le eccedenze attraverso le donazioni al fondo per il microcredito che sono tutte specificate sul sito tirendiconto.it”.

L’ormai ex Cinque Stelle, che, secondo i vertici del Movimento avrebbe rifiutato di fornire l’autorizzazione per accedere ai dati del Mef, è ritornato anche sul caso parlamentarie, su cui si è consumata la prima vera frattura: “È bello sentirsi utile per un gruppo, ma poiché questo sentimento non è stato ‘mai’ reciproco ho deciso di non farlo quest'ultima volta. Quando ho avuto bisogno di confrontarmi con loro sulla mancata candidatura, non hanno risposto su nessun canale”.