Massimo Cassano: 'Abbiamo ricompattato il centrodestra in città'

Savino Carbone
di Savino Carbone
Elezioni Politiche 2018
27 febbraio 2018

Massimo Cassano: 'Abbiamo ricompattato il centrodestra in città'

L'intervista all'ex senatore, candidato nel collegio Puglia 2

Secondo i sondaggi e gli analisti della politica, Massimo Cassano è il favorito per la vittoria nel collegio uninominale Puglia 2 per la Camera, dove è inserito il Comune di Bitonto. Il candidato del centrodestra, senatore e sottosegretario dei governi Renzi e Gentiloni, è il vero ras di voti in Puglia, una figura su cui fare sicuro affidamento in campagna elettorale. 

Solo il Movimento Cinque Stelle, rappresentato nel collegio da Francesca Anna Ruggiero, potrebbe insidiare lo strapotere politico di Cassano, che a Bitonto può contare su numerosi sostenitori, su tutti l’area Brattoli-Somma e i Degennaro.

L’intervista di BitontoTV.

 

Perchè il centrodestra ha scelto di piazzare Massimo Cassano nel collegio bitontino?

La mia storia in fondo nasce qui. La mia famiglia ha origini bitontine da parte di mia moglie (Cassano è sposato con Anna Degennaro, sorella di Lello Degennaro, rettore della “Lum”, ndr) e qui ho sempre raccolto un consenso importante in termini di voti. E di questo sono molto contento: Bitonto ha sempre espresso enormi qualità in tutti i settori, cominciando dall’imprenditoria. 

 

Tre questioni che toccano da vicino il territorio locale e che, se eletto, porterà all’attenzione del nuovo Parlamento. 

Bisogna insistere su sicurezza - e sappiamo quanto il territorio senta questo temo - infrastrutture per potenziare i collegamenti, investimenti per la rivalutazione del centro storico e, soprattutto, di manovre per incentivare l’occupazione. In particolare quella giovanile, che qui ha una spiccata propensione all’imprenditorialità. 

 

Il candidato del centrosinistra a guida PD, Giuseppe Giulitto, ha sollevato dei dubbi circa la sua credibilità politica. Da sostenitore (e componente) dei governi Renzi e Gentiloni, a candidato del centrodestra. 

Mi sorprende che Giulitto abbia detto queste cose. Il governo Letta nacque a seguito delle larghe intese volute da Silvio Berlusconi. Ci siamo trovati davanti ad una situazione di necessità ed è stata fatta una forzatura per il bene del paese. 

A Bitritto, lo stesso Giulitto è sostenuto da consiglieri di Forza Italia e Direzione Italia. Mi sembra un’assurdità parlare di queste cose. 

 

I sondaggi danno in grande ascesa il centrodestra a livello nazionale. Il collegio Puglia 1, invece, è conteso con i Cinque Stelle. 

Non mi fido troppo dei sondaggi. Non abbiamo certezze, per questo vogliamo combattere sino all’ultimo. Rispetto al Movimento Cinque Stelle sappiamo come condurre una campagna elettorale, stare sul territorio, incontrare cittadini e lavoratori. Non ci spaventa, anzi ne siamo entusiasmati. Non siamo quelli nascosti dietro le tastiere dei PC.

 

Si è fatto un’idea del suo principale competitor, Francesca Anna Ruggiero?

Non ho nulla da dire sulla persona, perchè non la conosco. Ma non è un caso se il suo partito può contare su un esercito di un milione di profili falsi in Puglia e venti in tutta Italia. I Cinque Stelle portano avanti campagne di odio e diffamazione, non è questa la politica. Poi però si scopre che hanno imparato presto a fare i furbetti. 

 

A Bitonto il centrodestra è spaccato da diversi anni. Da una parte l’area moderata (Brattoli, Somma, ndr), a lei più vicina, dall’altra Forza Italia di Domenico Damascelli. 

Lo dico a gran voce: abbiamo ricompattato il centrodestra. C’è piena sintonia con Domenico e tutti gli altri. Abbiamo superato le divergenze che hanno portato le due anime della destra a intraprendere percorsi diversi negli ultimi anni.

 

L’area Brattoli-Somma adesso appoggia il governo locale di centrosinistra di Michele Abbaticchio. Lei stesso ha fatto campagna per Abbaticchio durante le scorse Amministrative.

Non mi risulta che la giunta Abbaticchio sia di centrosinistra. Stiamo parlando di un governo di liste civiche, che è ben diverso. Come nei casi di Triggiano, Bitritto, Giovinazzo. Non a caso il PD ha presentato un altro progetto politico per le comunali. 

 

Abbaticchio, comunque, ha pubblicamente appoggiato il candidato dem, Giuseppe Giulitto.

Non lo so, ma spero per lui che sarà una scelta felice. Ma oggi non vedo Giulitto in partita. Al momento considero come inutile un voto al PD.