Ci risiamo: basta un pò di neve per trasformare Abbaticchio in un meme

Massimiliano Dilettuso
di Massimiliano Dilettuso
Cronaca
28 febbraio 2018

Ci risiamo: basta un pò di neve per trasformare Abbaticchio in un meme

Le vignette e i video più divertenti comparsi sul web nelle ultime ore

La neve è tornata in città e sembra aver ricoperto anche i social: tutto è “bianco”, dalle foto ai post, e tutti parlano di Michele Abbaticchio, divenuto, dopo la doppia ordinanza di chiusura delle scuole, “il supereroe degli studenti”

Sono bastate poche ore di neve, tra la giornata di lunedì e quella di ieri, per scatenare nuovamente la creatività degli utenti bitontini, che hanno inondato il newsfeed di Facebook e Instagram con meme e .gif: così, i più religiosi hanno canonizzato Abbaticchio, divenuto “San Michele da Bitonto”, il protettore di tutti gli studenti con un’aureola sul capo; mentre gli appassionati del cinema hanno preferito la drammatica citazione “non tutti gli eroi indossano una maschera”; il sorriso è ormai  quello di chi “chiude le scuole”, o magari quello di chi sparge ordinanze come sale.

 

 

L’entusiasmo social ha portato con se tanti attestati di stima e di sostegno al primo cittadino, soprattutto dal capoluogo di regione, dove c’è chi – a tratti – lo ha preferito al meno permissivo Antonio Decaro, che inizialmente non ha concesso la sospensione delle lezioni. Allo stesso tempo, però, il “protettore degli studenti” ha dovuto fronteggiare chi non si è fatto sfuggire una ghiotta occasione per disapprovare apertis verbis le ultime sue scelte e persino alcune fake news riguardo l’ordinanza di chiusura degli istituti.

Il fenomeno “Abbaticchio-meme” è nato con le copiose nevicate dello scorso anno. In quell’occasione, per la prima volta, la faccia del Sindaco è stata apposta su vignette satiriche accompagnate da una didascalia. “Gli occhi di chi le ha chiuse tutte, il sorriso di chi le chiude ancora”, recitava una delle più celebri, mentre divenne virale il viso del primo cittadino sostituito a quello di Leonardo Di Caprio nella copertina del film “The Wolf of Wall Street”, diventuo “The Wolf of Bitonto”.