Presentato all'ex Convento dei Cappuccini un affresco raffigurante San Francesco

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
24 gennaio 2018
Photo Credits: BitontoTV

Presentato all'ex Convento dei Cappuccini un affresco raffigurante San Francesco

L'opera è stata recentemente restaurata

Durante le celebrazioni in onore di San Sebastiano, don Vincenzo Cozzella ha presentato un affresco del Seicento presente nel refettorio dell’ex Convento dei Cappuccini, restituito alla comunità dopo i lavori di restauro realizzati in accordo con la Soprintendenza.

L’opera raffigura un gruppo di monaci, che rappresentano probabilmente il primo nucleo del Convento, al cospetto di San Francesco d’Assisi. Il Santo, “alter Christus”, tifoso dell’evangelium, regge una copia del Vangelo, come testimonia l’iscrizione posta in basso all’affresco, che reca un invito alla predicazione presente nel Vangelo di Marco. 

 

 

 

Sullo sfondo un ambiente che ricorda vagamente la lama su cui sorge l’ex Convento, la Madonna delle Grazie e un fabbricato, lontana eco della Chiesa di San Vincenzo Martire, che costituiscono una sorta di rappresentazione didascalica, dunque, della nascita dell’ordine a Bitonto.

La paternità dell’opera, erroneamente attribuita alla scuola di Nicola Gliri e Carlo Rosa - artisti conosciuti per altri stilemi -, è da ricercare probabilmente tra i monaci rappresentati nell’affresco: secondo il professor Nicola Pice l’autore potrebbe essere il monaco raffigurato a destra, l’unico che guarda l’osservatore, che avrebbe realizzato la scena su commissione del Convento.