Il Consiglio Comunale discute sulla questione criminalità: 'Troviamo insieme delle risposte'

di La Redazione
Politica
09 gennaio 2018

Il Consiglio Comunale discute sulla questione criminalità: 'Troviamo insieme delle risposte'

Prima riunione dell'assise dopo i tragici fatti di cronaca

Al rientro dopo la pausa per le festività, il Consiglio Comunale ha discusso dei recenti fatti di cronaca nera e dell’emergenza criminale, all’indomani della morte di Anna Rosa Tarantino, caduta innocentemente durante una sparatoria della mala.

Riunitasi per approvare la surroga del consigliere Christian Farella, nominato nell’Ufficio di Staff del Sindaco, con Veronica Visotti, l’assise ha aperto una nuova riflessione su quanto accaduto, dopo la nota stampa congiunta rilasciata il 30 dicembre.

A detta di Francesco Brandi, intervenuto per la maggioranza, non bisogna aver paura di mostrare il “senso di fallimento, le nostre debolezze”, primo passo per “ridefinire le nostra priorità”. “Dobbiamo fare massa critica - ha proseguito il consigliere - aprire una nuova stagione delle regole e del loro rispetto, con l’educazione alla legalità e l’obiettivo di creare le condizioni affinché aumentino le possibilità di lavoro”. 

E se Carmela Rossiello ha insistito sul bisogno di “pulizia nel nostro paese”, Emanuele Sannicandro - seguito da Franco Scauro - si è detto “terribilmente scosso”, invocando misure di “prevenzione, non solo repressione” affiancate “dalla certezza della pena”. Di qui l’appello, a poche settimane dalle elezioni politiche, affinché le segreterie e le dirigenze nazionali dei partiti intervengano in questo senso.

Più ecumenico Dino Ciminiello che ha chiesto di non lasciare l’Amministrazione sola nelle sedi istituzionali e che il Consiglio si prodighi compatto per “trovare una risposta, esprimere un sentimento di contrasto a questi episodi e di rinascita. Partendo dalle scuole e dal mondo delle associazioni”.