Debora Brascia ha vinto il premio di medicina dedicato a Simone Lorusso

Federica Monte
di Federica Monte
Cultura e Spettacoli
30 gennaio 2018

Debora Brascia ha vinto il premio di medicina dedicato a Simone Lorusso

Il medico bitontino premiata per un articolo sulla metanalisi dei dati in ambito cardiologico

Lo scorso anno ha ricevuto il Premio Talenti 2017, la scorsa settimana ha vinto il Premio "Simone Lorusso" aggiudicandosi una borsa di studio di 2500euro devoluta dall'Associazione Medica Gravinese. La giovane promessa della medicina è Debora Brascia, venticinquenne laureatasi soltanto nel 2016 e che adesso intende investire il premio vinto in un corso di chirurgia. 

I lavori presentati in questa edizione del concorso erano incentrati sulla patologia del diabete e sulle novità diagnostiche terapeutiche. Il medico bitontino ha partecipato con un articolo dal titolo “Control angiography and Repeat Revascularization for Preoperative Myocardial Ischemia after Coronary Artery Bypass Grafting: Systematic Review and Meta-analysis”.

"Ho realizzato questo articolo assieme all'aiuto del mio mentore finlandese", racconta Debora parlando del luminare in cardiochirurgia con il quale ha collaborato durante il suo Erasmus + Traineeship in Finlandia, precisamente a Oulu, - una forma di Erasmus che permette anche ai neolaureati di partire per l’estero per esperienze formative di tirocinio. 

"Il mio articolo era incentrato sulla review e sulla metanalisi - ovvero la revisione e l'analisi dei dati presenti in letteratura per ottenere un risultato che comprenda tutti gli studi esistenti - sulla possibilità di individuare l'infarto perioperatorio dopo l'intervento di bypass aortocoronarico tramite l'angiografia postoperatoria e quindi utilizzarla come metodo di routine in tutti questi pazienti" ha spiegato ancora emozionata ai taccuini di BitontoTV.