Botti di fine anno. Vietati sino al termine delle festività

di La Redazione
Cronaca
28 dicembre 2017

Botti di fine anno. Vietati sino al termine delle festività

La Polizia Locale ribadisce la validità di una ordinanza del 2011

La Polizia Locale di Bitonto ha ricordato con una nota che è tuttora in vigore su tutto il territorio comunale l’ordinanza sindacale che impone “il divieto assoluto di accensione di prodotti esplodenti, di artifici pirotecnici e di giochi pirici a qualsiasi categoria appartenenti nella notte tra il 31 dicembre e 1 gennaio e comunque sino al termine delle festività natalizie”.

L’ordinanza n. 422, risalente al 30 dicembre 2011, ha l’obiettivo di contrastare la diffusione e l’uso di botti illegali, evitando situazioni di pericolo, che si possono creare anche nell'uso di petardi e giochi pirici leciti, in quanto in grado di provocare danni fisici, in alcuni casi di rilevante entità, a chi li maneggia e a chi ne venisse fortuitamente colpito.

Lo stop ai cosiddetti “botti di fine anno”, inoltre, intende contrastare le gravi conseguenze negative causate agli animali domestici dall’esplosione dei botti, oltre a scongiurare rischi di incendio.

Si ricorda che il mancato rispetto del divieto sarà punito penalmente, secondo quanto stabilito dall’art. 650 del Codice Penale, che prevede, in caso di inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, salvo i casi in cui il fatto non costituisce un reato più grave, l'arresto fino a tre mesi o l'ammenda fino a duecentosei euro.

Va precisato, infine, che l’ordinanza non può intervenire, in base alla vigente normativa, sulla vendita di artifici pirotecnici negli esercizi abilitati, se si tratta di prodotti per i quali è consentita la commercializzazione al pubblico, rispettando, in ogni caso, le modalità prescritte per la loro vendita.