A Bitonto la V edizione del Festival di Poesia, per la prima volta d'inverno

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
16 dicembre 2017

A Bitonto la V edizione del Festival di Poesia, per la prima volta d'inverno

Parte quest'oggi la rassegna 'Le corti dei miracoli'

Ritorna a Bitonto il Festival di Poesia “Le corti dei miracoli”, giunto alla sua V edizione, che per la prima volta si tiene in inverno. Ad inaugurare l’edizione 2017 quest’oggi, sabato 16 dicembre, alle ore 17:30, presso la Norcineria “Lilò, in Piazza Cattedrale, “La cordialità – Un tè in poesia”, una conversazione letteraria tra l’eclettico maestro Carmelo M. Bacco e la celebre autrice Mariella De Santis. Durante il pomeriggio letterario, sarà possibile gustare un tè offerto dall’Associazione “Cenacolo dei Poeti”, organizzatore della rassegna.

Il festival – inserito nel programma di eventi del Natale a Bitonto – proseguirà alle 19:00 presso la Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, sede dell’“Associazione culturale Agorà”, in via san Rocco, con l’inaugurazione della mostra fotografica “I Volti della Notte Bianca della Poesia” di Danilo Bragazzi. Accompagnata da salotti poetici a cura dell’“Accademia delle Culture e dei Pensieri del Mediterraneo” del presidente Nicola De Matteo, la mostra sarà visitabile sabato 16 e domenica 17 dalle 19:00 alle 22:00. L’inaugurazione – in programma sabato 16 alle 19:00 – sarà seguita dal salotto poetico animato dal giornalista Mario Sicolo – direttore della testata giornalistica “da Bitonto” – e vedrà coinvolti i poeti Carla Abbaticchio, Anna Maria Baldassarre, Angela Maggio, la giovanissima Miriam Maselli, Nicola dell’Acqua, Michele Noviello, Michele Muschitiello, Agostino Galati

Domenica, per la chiusura della mostra, incontro con i poeti Francesco Baldassarre, Maria Pina Santoro, Mimì, Umberto Ruggiero, Alessandro Robles, Elena Gaudio

La mostra “I Volti della Notte Bianca della Poesia” inaugurerà a Bitonto il suo tour attraverso i comuni interessati dalla “Notte Bianca della Poesia”, evento che si tiene tradizionalmente nella notte di San Giovanni, tra 23 e 24 giugno, ed il più rilevante appuntamento poetico del Sud Italia.  

Venerdì 22 dicembre, poi, il Festival delle Corti si trasferirà nelle corti delle chiese (in caso di maltempo, all’interno delle chiese), contribuendo così all’apertura delle stesse per visite guidate ma soprattutto – come è nello stile del festival sin dalle sue origini – alla rivitalizzazione di aree del centro storico non ancora interessate dai flussi del passeggio.