Torna Storie (in) Serie. Quattro appuntamenti per discutere di serie tv

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
07 novembre 2017

Torna Storie (in) Serie. Quattro appuntamenti per discutere di serie tv

Da Twin Peaks a Westworld, come la serialità televisiva cambia la narrazione. Tutti gli incontri si terranno al Teatro Kismet

Da alcuni anni le Serie TV hanno letteralmente conquistato la fruizione audiovisiva contemporanea, determinando una nuova golden age delle narrazioni contemporanee. La seconda edizione di Storie (in) Serie nasce proprio con l'intento di realizzare un approfondimento sulle storie, i temi e le tecniche legate alla serialità televisiva, raccontando l'opera di grandi autori come David Lynch,Steven SoderberghBaz Luhrmann e tanti altri che hanno scelto il piccolo schermo come spazio di innovazione e affabulazione. Da giovedì 9 novembre (ore 21.00) il palcoscenico del Teatro Kismet si trasforma dunque in una sala multidisciplinare dove giornalisti ed esperti raccontano le serie TV attraverso proiezioni e talk, coordinati dalla direzione artistica di Carlotta Susca e Michele Casella.

La serata inaugurale del 9 novembre avrà come tema centrale "Il racconto del potere: presidenti, papi, sognatori, investigatori", per una serata in cui Luca Pacilio (vicedirettore della nota rivista online Gli Spietati) parlerà di House of CardsSouth ParkThe Young PopeTwin PeaksMindhunterSherlock e In Treatment. Il Presidente di House of Cards e il papa giovane di Sorrentino sono due rappresentazioni contemporanee del potere secolare e di quello spirituale, due declinazioni della figura dell'uomo politico che determina i destini del mondo occidentale. Il potere nelle serie TV non è solo rappresentato attraverso protagonisti iconici: sia The Young Pope che la terza stagione di Twin Peaks catturano lo spettatore con la forza delle immagini, quelle maestose con Jude Law che si affaccia su piazza San Pietro e quelle stranianti dirette da David Lynch, che ci proietta in una esplosione atomica. Altri personaggi ancora esercitano un potere mentale, utile alle indagini e al proprio ego, come nel caso dei protagonisti di MindhunterSherlock e In Treatment.

Il programma prosegue il 23 novembre col focus "Le eroine: ancelle, bugiarde, segretarie, wrestler", introdotte da Ilaria Feole (Film TV) e con estratti anche da The Handsmaid's Tale e Big Little Lies. Il 7 dicembre Fabio Deotto (La Lettura – Corriere della Sera) si concentrerà su "La fantascienza: distopie, utopie e precognizioni" e sulle avveniristiche immagini di Black Mirror,WestworldDoctor Who e Philip K. Dick's Electric Dreams. Il 21 dicembre si chiude con "Il ritmo delle storie: la musica nella serialità televisiva", dove Rossano Lo Mele (direttore della rivista Rumore) racconterà lo stretto legame fra immagine e suono attraverso serie cult come The Get DownVinylThe Knick e molte altre.

Storie (in) Serie è la rassegna che indaga le serie televisive come nuova forma di letteratura, come narrazioni in grado di fotografare in maniera lucida alcuni aspetti della contemporaneità, ma allo stesso tempo come forma di intrattenimento di alta qualità, piacevole da fruire ma non a scapito di un godimento intelligente. Quattro serate tematiche in cui il Kismet diventa luogo di interazioni fra discipline artistiche, spazio aperto all'innovazione e alla sperimentazione. Un modo per mettere in luce la liquidità del mondo creativo dei nostri giorni e le modalità di incontro di stilemi narrativi. Storie (in) Serie si occupa del meglio della serialità televisiva, un terreno incredibilmente fecondo per la sperimentazione, capace di determinare il percorso del nuovo storytelling.

Ticket di 5 euro da acquistare presso il botteghino del teatro, aperto dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 18.00. Infoline 080.579.76.67 int. 123.