Parcheggiare senza stress con un'app per smartphone. Bee-P arriva a Bitonto

di La Redazione
Cronaca, Video
30 novembre 2017
Photo Credits: Bee-P

Disponibile per iOS e Android, il sistema sfrutta la community. Comune e Polizia Locale promuoveranno degli incontri per illustrare il progetto

Parcheggiare senza stress con il progetto “Bee-P”. L’app, già lanciata a Bari nelle scorse settimane, è stata attivata anche a Bitonto, che entra a far parte del circuito di Comuni in cui il servizio funziona. 

Si tratta, in particolare, della prima community che, attraverso un’app mobile - chiamata appunto Bee-P, totalmente ad uso gratuito e disponibile sui dispositivi iOS e Android, che permette di conoscere la disponibilità di parcheggio in aree pubbliche urbane, mettendo in contatto i conducenti che cercano un posto auto con quelli che stanno per lasciarlo libero, facilitando la ricerca in ogni strada della città. 

Il sistema è semplice: basta iscriversi ed entrare a far parte della comunità online che condivide le informazioni sui posti auto. Per cercarne uno basterà digitare l’indirizzo dove si desidera lasciare la vettura e il sistema analizzerà tutti i dati sui posteggi liberi - che dovranno essere segnalati da altri utenti.

Bee-P” nasce da un’idea dell’associazione barese “Genitori in Campo” presieduta dall’avvocato Valentina Porzia che, per la realizzazione, si è avvalso delle competenze tecnico-professionali della società grafica barese “L’ink” di Danilo Lorusso e del realizzatore del software Michele Bottalico

Affinchè l’app sia funzionale, il sistema dovrà dotarsi di una community ampia e attiva, disposta a condividere real time le informazioni. Per questo il Comune di Bitonto, tramite l’assessorato alla Mobilità Sostenibile, e il Comando di Polizia Locale promuoverà una serie di incontri con i commercianti e i Comitati di Quartiere, volti a far conoscere le applicazioni e l’utilità del software. Da Palazzo Gentile sono convinti che possa costituire una piccola azione che potrà contribuire a migliorare il traffico veicolare, in attesa della redazione finale del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile.