Caso Fer.Live. Bavaro di SI: 'Perchè l'Amministrazione lancia accuse al partito anzichè trovare punti di convergenza?'

di La Redazione
Politica, Cronaca
30 novembre 2017

Caso Fer.Live. Bavaro di SI: 'Perchè l'Amministrazione lancia accuse al partito anzichè trovare punti di convergenza?'

Il segretario regionale risponde alla recente nota della maggioranza

“Per quale ragione l’amministrazione di Bitonto lanci accuse gratuite e offensive a Sinistra Italiana, piuttosto che trovare punti di convergenza?”. Il segretario regionale di Sinistra Italiana, Nico Bavaro, interviene sul caso Fer. Live in risposta all’ultima nota stampa inoltrata dalle forze politiche che sostengono la maggioranza di governo.

La coalizione Abbaticchio aveva denunciato “falsità e inesattezze”, arrivate dalle forze politiche di opposizione - in riferimento probabilmente proprio a SI -, atte a “strumentalizzare politicamente l’affare Fer. Live, per tentare di colpire irresponsabilmente l’Amministrazione Abbaticchio”

“Una accusa senza prove concrete è un atto grave, soprattutto su una vicenda che ha che fare non solo con la cittadinanza di Bitonto, ma anche con quelle vicine, già gravate da situazioni ambientali ben oltre il limite della sostenibilità” è la risposta di Bavaro, che ricorda altre accuse arrivate da Palazzo Gentile: “Su Fer. Live ci sono stati errori evidenti dell’amministrazione nei mesi scorsi, tanto che a giugno scorso Sinistra Italiana lanciava un appello per unire tutte le forze bitontine ed evitare che il procedimento di V.I.A. rilasciato dalla Città Metropolitana, sulla testa delle comunità, andasse avanti. Anche in quel caso, l’accusa a Sinistra Italiana fu di ‘aver diffuso informazioni creando panico tra i residenti di Palombaio, con un’opera politica vigliacca’”.

“Probabilmente - sostiene Sinistra Italiana - la verità è che l’amministrazione è irritata perché alcune associazioni ambientaliste, nel merito della vicenda Fer. Live, hanno chiesto una maggiore attenzione alla tutela del territorio amministrato. Nessuno ha messo in discussione il corretto operato quando necessariamente ci si è dovuti rivolgere all’autorità giudiziaria per la risoluzione della controversia, ma occorreva più attenzione a monte, affinchè si impedisse il rinnovo della V.I.A.”.

“È vero, il rilascio di autorizzazioni, di valutazioni di impatto ambientale, di nulla osta sono 'atti gestionali' la cui unica responsabilità ricade sull’operato degli uffici amministrativi preposti - continua il comunicato - ma è altrettanto vero che gli organi di governo degli Enti locali, delle Città Metropolitane possono esercitare attività di controllo politico-amministrativo sui propri uffici, mediante figure appositamente investite, soprattutto quando gli atti che impegnano l’amministrazione determinano l’uso e il consumo improprio del suolo amministrato”

Nonostante le frizioni, il partito rinnova in chiusura “l’appello a tutti, Amministrazione in testa, per una maggiore vigilanza e per la tutela della salute dei cittadini di Bitonto”, assicurando che “Sinistra Italiana continuerà ad attivarsi a tutti i livelli”. Intanto, secondo quanto emerso durante il Consiglio Comunale tenutosi ieri, presto si terrà una conferenza dei capigruppo dell'assise per dedicere la data della seduta monotematica sul caso discarica.