La sezione locale di Sinistra Italiana va a Congresso

di La Redazione
Politica
25 ottobre 2017

La sezione locale di Sinistra Italiana va a Congresso

Appuntamento per il 28 ottobre. Il partito: 'Diamo risposte adeguate alla gente'

È tempo di congresso per la sezione locale di Sinistra Italiana. Il partito ha convocato gli iscritti per il prossimo 28 ottobre, alle ore 10:00, “abbiamo una sola responsabilità - si legge nel comunicato diffuso alla stampa - dare risposte adeguate per cambiare la condizione di chi dalla crisi ha avuto solo guai. Questo deve essere il nostro obiettivo ed ė tempo di farcene carico fino in fondo”

Con la nota Sinistra Italiana ha ribadito la sua proposta, fondata su alcuni punti fermi. “Il primo è la centralità dei contenuti e del profilo politico, che se vogliono essere adeguati al tempo che viviamo non possono che avere il tratto della radicalità e della coerenza. Ci servono proposte che puntino ad aggredire il nodo della dignità  del lavoro e della disuguaglianza sociale - hanno spiegato dal partito - Vogliamo mettere al centro la questione ecologica e i beni comuni per garantire le condizioni della vita. Vogliamo restituire centralità al lavoro nel processo produttivo in tutte le sue forme, ripristinare una rete di welfare ormai compromessa nei suoi pilastri fondamentali,  vogliamo puntare ad una politica di pace, accoglienza e cooperazione tra i popoli così come alla diffusione di una cultura che valorizzi le diversità per contrastare le varie forme di violenza crescenti, dal sessismo al razzismo. Crediamo che l'avversario vada chiamato per nome:  esso ė chi ogni giorno umilia e sfrutta le lavoratrici e i lavoratori, pratica e diffonde ogni tipo di discriminazione, devasta l'ambiente, corrompe ed evade il fisco”.

Il secondo obiettivo di SI “è la ricerca della massima unità a sinistra, da perseguire anche per un fatto elementare di credibilità, perché  se abbiamo  l'ambizione di rappresentare l'insieme del mondo del lavoro, della precarietà, degli esclusi da ogni diritto, non possiamo non essere capaci di unificare i vari frammenti della sinistra e assumere in un'unica lista culture politiche che hanno un sentire comune. Le destre sono infatti per definizione nostre antagoniste”. 

Per questo ”la costruzione di una grande assemblea nazionale nel mese di novembre” è urgente, per prepararsi “al lancio definitivo della campagna verso le elezioni politiche”. “Il tempo che abbiamo lasciato alle nostre spalle è troppo e incombono scadenze importanti, a partire dalle elezioni” ha sostenuto SI. “Tutto ci dice che il nostro popolo non sia più disponibile a concedere giorni e settimane al balletto della politica - è la chiusura della nota stampa - Noi crediamo abbia perfettamente ragione e pertanto invitiamo tutti i partiti e movimenti della sinistra che si oppongono al ruolo del leader solo al comando a parteciparvi”.