'La Giornata', Pippo Mezzapesa dedica un corto alla storia di Paola Clemente

Federica Monte
di Federica Monte
Cultura e Spettacoli
03 ottobre 2017

'La Giornata', Pippo Mezzapesa dedica un corto alla storia di Paola Clemente

La donna morì nelle campagne di Andria nel 2015. Giovedì anteprima a Palazzo Theodoli

Sarà proiettato il prossimo 5 ottobre in anteprima nazionale, nella sala conferenze di Palazzo Theodoli - sede di alcuni uffici della Camera dei Deputati a Roma - “La Giornata” il corto di Pippo Mezzepesa, scritto a quattro mani con Antonella Gaeta, prodotto da Paky Fanelli per Fanfara, e affidatogli da Cgil Puglia e Flai Cgil Puglia, basato sull’inchiesta che Giuliano Foschini ha realizzato per La Repubblica in merito alla triste storia di Paola Clemente, la donna quarantanovenne morta di fatica nelle campagne di Andria, mentre lavorava instancabilmente all’acinellatura dell’uva nel luglio del 2015.

Girato lo scorso maggio, il film corto racconta la storia di un nuovo caporalato, quello in giacca e cravatta, quello delle nuove agenzie interinali, che lontano da ogni forma di civiltà sfruttano i braccianti per poche manciate di euro al giorno. Il tocco del regista giunge nel dono della sintesi visiva, “quando si raccontano storie di questo genere, cerco di preservare la storia guardandola con uno sguardo cinematografico. Il corto si svolge nello spazio di una giornata, durante il tragitto che portava Paola da casa fino al campo da lavoro, viaggiando senza sosta per oltre tre ore. Attraverso i diversi piani temporali, con l’occhio delle colleghe di Paola, arriviamo a comprendere il triste epilogo. Paola non parla mai, è come se tra noi ci fosse il suo spirito” ha spiegato Pippo Mezzapesa. Un film d’inchiesta, di forte impatto e impegno civile.

Alla proiezione saranno presenti anche il presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini e  il segretario generale CGIL Susanna Camusso. La fotografia del corto è firmata Michele D’Attanasio, David di Donatello per “Veloce come il Vento”, e vede come interpreti Arianna Gambaccini nei panni di Paola, Franco Ferrante nel ruolo di marito e Vito Facciolla in quelli del caporale. Le foto di scena sono di Luigi Caldarola.