Sul set de 'Il bene mio', l'ultimo film del regista Pippo Mezzapesa

di La Redazione
Cultura e Spettacoli, Video
12 settembre 2017

Il lungometraggio è prodotto da Altre Storie e Rai Cinema. Protagonista Sergio Rubini

“Il bene mio” è l’ultimo lavoro del regista Pippo Mezzapesa, una produzione Altre Storie con Rai Cinema, prodotto da Cesare Fragnelli. Un titolo preso in prestito da una canzone di Matteo Salvatore, cantautore di Apricena, “il bene mio è tutto quello che abbiamo di più caro” racconta il regista bitontino, che ha scritto la sceneggiatura insieme ad Antonella Gaeta e Massimo De Angelis

Girato tra Apice, Poggiorsini e Gravina in Puglia, il film racconta la storia di Elia – interpretato da Sergio Rubini -  un uomo tenace e fortemente ostinato a rimanere nel proprio paese, Provvidenza, nonostante di questo non sia rimasta poi che qualche maceria dopo un terremoto. “Elia è un personaggio tutt’altro che solitario, in realtà non è mai solo, è amato dagli altri abitanti del paese. La sua è una parabola, durante la quale cresce, si trasforma. Il suo forte credo è la sua provvidenza” spiega alle telecamere di BitontoTV Sergio Rubini.

Accanto a Rubini, tra gli attori troviamo Sonya Mellah, Teresa SaponangeloDino Abbrescia, Francesco De Vito, Michele Sinisi.  La fotografia è affidata a Giorgio Giannoccaro, la scenografia a Michele Modafferi e i costumi a Sara Fanelli

“Sono sempre stato affascinato dalle storie degli ultimi, da chi rimane” continua il regista. C’è un ultimo in tutti noi, quando non ci si lascia andare, quando si viene schiacciati dai cumuli di memoria che ognuno di noi si porta addosso. Un film dal linguaggio universale. Elia siamo noi.

BitontoTV è stato sul set del lungometraggio e ha intervistato Pippo Mezzapesa e Sergio Rubini.