Il primo derby d'Eccellenza tra US Bitonto e Omnia Bitonto è finito in parità

Massimiliano Dilettuso
di Massimiliano Dilettuso
Sport
11 settembre 2017

Il primo derby d'Eccellenza tra US Bitonto e Omnia Bitonto è finito in parità

2-2 al Città degli Ulivi durante la prima di campionato

Una città divisa tra la storia quasi centennale dell’U.S. Bitonto 1921 e la freschezza della giovane matricola A.S.D. Omnia Bitonto: ecco il “derby di Bitonto”, per la prima volta nella massima serie del calcio pugliese.

Valida per la prima giornata del campionato di Eccellenza Puglia, la sfida tra la società del patron Francesco Paolo Noviello e la compagine guidata da Francesco Rossiello si è presentata fin da subito come uno dei match di punta del torneo. E così è stato, tra il calore degli spalti gremiti e il campo da gioco che ha regalato tante emozioni.

I leoncelli neroverdi di Gino Zinfollino sono entrati in campo con Addario, Aprile, Elia, Giangaspero (49’ st Antonacci), Camasta, Bonasia, Modesto (10’ st Terrone), De Santis, Manzari (39’ st Piperis), Mongiello (11’ st Genchi) e Moscelli. I ragazzi agli ordini di mister Benny Costantino, invece, si sono schierati con Lizzano, Barone (39’ st Tristano), Campanella, Montanaro, Montrone, Diagne, Turitto (33’ st Loseto), Caprioli (24’ st Gernone), Patierno, Fumai (33’ st Lacarra) e Loiodice.

Inizio di partita molto lento per entrambe le compagini in campo sino al 9’ del primo tempo, quando l’U.S. Bitonto si rende pericoloso con Moscelli, che colpisce la palla di testa centrando la rete protetta da Lizzano, ma il direttore di gara Vittoria di Taranto fischia il fuorigioco. Gol annullato per i leoni neroverdi che non dermordono e ci riprovano un minuto dopo ancora con Moscelli, che da punizione non c’entra di poco lo specchio della porta omniana. All’11’ i ragazzi di Zinfollino sorprendono ancora la difesa in veste arancio con Manzari, ma l’Omnia sventa il pericolo e riparte con un contropiede di Patierno: l’attaccante prova a sorprendere Addario, tuttavia la sua ripartenza viene bloccata proprio dall’estremo difensore neroverde.

Al 13’ Loiodice calcia un’ottima punizione che termina poco sopra la traversa, mentre al 16’ un evidente errore del difensore Elia permette a Fumai di trovarsi a tu per tu con Addario, ma è bloccato in posizione di outside. Al 30’ De Santis viene ammonito per un vistoso fallo sulla fascia ai danni di Fumai, e al 33’ Caprioli dell’Omnia Bitonto tenta il tiro dai trenta metri ma la palla finisce fuori dalla porta protetta da Addario. Al 36’ un altro errore di Elia in difesa permette all’attacco omniano la creazione di un’ottima giocata da gol: Fumai sigla la rete del momentaneo 1-0.

Il secondo tempo riparte con un Loiodice pericoloso sulla fascia sinistra che terrorizza ancora una volta il portiere neroverde. Al 4’ è ancora Loiodice a rendersi pericoloso nell’area dell’U.S. Bitonto procurandosi un rigore in seguito siglato da Patierno. Al 9’ Patierno tenta l’impossibile: tiro di precisione da centrocampo, ma Addario salva in extremis la porta neroverde. Al 14’ una palla proveniente da un cross di Aprile dalla fascia destra crea scompiglio nell’area di rigore omniana: Vittoria assegna un rigore all’U.S. Bitonto ed è Moscelli a siglarlo riaprendo, così, il match.

Dopo sei minuti, sul 2-1 per gli ospiti, l’arbitro assegna il terzo rigore di giornata per un fallo del portiere Lizzano sul neroverde Bonasia: è ancora Moscelli a realizzare il pareggio. Al 25’ un rosso su Moscelli lascia l’U.S. Bitonto con dieci calciatori in campo, e al ’29 l’Omnia prova a riprendere in mano la partita con un cross di Montanaro per Diagne, ma Addario sventa ancora una volta la minaccia. Sullo scadere del secondo tempo espulsione per Patierno e un gol annullato per i ragazzi di Costantino chiudono il match in parità per 2-2.

Nella prossima giornata di campionato, l’U.S. Bitonto sarà ospite dell’Avetrana reduce da una sconfitta sul campo del Vigor Trani; mentre, l’Omnia Bitonto ospiterà allo stadio “Città degli Ulivi” la neopromossa Città di Fasano.