Francesco Sgaramella riceverà una menzione al merito scientifico dall'Accademia Vitale Giordano

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
22 settembre 2017

Francesco Sgaramella riceverà una menzione al merito scientifico dall'Accademia Vitale Giordano

La cerimonia stasera nel foyer del Teatro Traetta

L'Accademia Vitale Giordano di Bitonto ha istituito la giornata ”Bitonto oltre i Confini: scienza, ricerca e innovazione", con cadenza annuale, nella quale renderà onore, con Menzione Speciale al Merito Scientifico, ad un illustre Cittadino di Bitonto residente all'estero, impegnato in attività di ricerca e innovazione in ambito scientifico e tecnologico. 

Per quest’anno, la scelta e la valutazione dei meriti scientifici è stata operata dal comitato scientifico dell'Accademia, coordinato dal prof. Leonardo Degennaro, associato di Chimica Organica Università di Bari, ed in sintonia con il sindaco Michele Abbaticchio, che ne ha concesso Patrocinio, l’assessore al Marketing Territoriale  Rino Mangini. La targa al merito  verrà consegnata al dott. Francesco Sgaramella, questa sera, venerdì 22 settembre nel foyer del Teatro Tommaso Traetta alle  ore 19,30.

Nato a  Bitonto, Sgaramella si è diplomato al liceo scientifico 'Galileo Galilei' della città e quindi laureato in Scienze dell'Informazione a Bari. Subito dopo la laurea viene coinvolto in un progetto di 'joint venture' tra Alenia Spazio e Computer Science Corporation (CSC), denominato "Space Software Italia" (SSI, Taranto)  che lo porterà a lavorare negli Stati Uniti, per la NASA.

Attualmente è Software Engineer all'European Space and Technology Center, dell'European Space Agency, con sede in Olanda, a Noordwijk. È, inoltre, impegnato nello sviluppo operativo del Progetto EGNOS, European Global Navigation Satellite Systems, meglio noto comeProgramma GALILEO, che identifica il sistema di navigazione satellitare, sviluppato in autonomia, dal sistema della ricerca e industria europea per sostituire, potenziandolo, il sistema americano GPS. Sgaramella lavora stabilmente presso l' ESA dal 2010, al suo attivo anche altri progetti, come X-SAR, a Spaceborne Synthetic Aperture Radar Instrument, e ESA's Columbus module, Multi-Purpose Logistics Module (MPLM).