Ecco il progetto che sosterrà la candidatura di Bitonto a Capitale Italiana della Cultura 2020

Federica Monte
di Federica Monte
Cultura e Spettacoli, Video
15 settembre 2017

La città avrà il sostegno di Regione Puglia e Città Metropolitana

Sarà presentato questa mattina il progetto con cui Bitonto darà forma alla candidatura per la Capitale Italiana della Cultura 2020, già ufficializzata lo scorso giugno

L’Amministrazione Comunale consegnerà al Ministero per i Beni Culturali un faldone che conterrà l’intera programmazione culturale dei prossimi anni. Il progetto, come spiegato dall’assessore Rino Mangini ai microfoni di BitontoTV, valorizzerà alcune realtà positive già presenti sul territorio, come l’associazionismo che contribuisce alla Rete dei Festival, più alcune novità. 

Tuttavia, la notizia più importante - e che fa ben sperare per le sorti della candidatura - è la presenza della Regione Puglia e della Città Metropolitana di Bari come partner del progetto. Gli enti sosterranno direttamente la candidatura della sola Bitonto, che sarà testa di ponte dell’intera area murgiana. 

Alla città vincitrice verrà assegnato un contributo di un milione di euro e l'esclusione delle risorse investite nella realizzazione del progetto dal vincolo del patto di stabilità. Il titolo è stato istituito dalla legge Art Bonus sulla scia della vasta e virtuosa partecipazione di diverse realtà italiane al processo di selezione per individuare la Capitale Europea della Cultura 2019.

Qualunque sarà l’esito del concorso del Mibact, l’amministrazione Abbaticchio farà proprio il progetto redatto in questi mesi: farà parte della prossima magna carta dedicata alla cultura e del turismo.