'Banconote', il primo singolo del rapper bitontino Bonsai

Massimiliano Dilettuso
di Massimiliano Dilettuso
Cultura e Spettacoli, Video
05 settembre 2017

È stato pubblicato nei giorni scorsi su YouTube

Realizzare i propri sogni e, perché no, arricchirsi con il proprio lavoro. Sogni di tanti giovanissimi, ma anche i temi attorno cui ruota “Banconote”, primo singolo del rapper Bonsai pubblicato su YouTube lo scorso 1 settembre, che nell’arco di poche ore ha già superato quota 10.000 visualizzazioni. 

Bonsai, al secolo Daniele Bonasia, bitontino classe 1996, è un volto già noto ai supporter dell’hip-hop barese: infatti, già da alcuni anni a questa parte, ha dimostrato le proprie abilità nel freestyle –improvvisazione di rime su di un beat (base), ndr –, arte saldamente legata al mondo hip-hop, partecipando e vincendo numerose contest di caratura provinciale. 

Degna di nota anche la partecipazione, nonostante la sua giovane età, al Tecniche Perfette, considerato dagli addetti ai lavori come una delle principali competizioni di freestyle in Italia, e che gode del patrocinio di due nomi di spessore dell’hip-hop nazionale: DJ Double S e Mastafive.

“La mia passione per il rap è nata sei anni fa quando degli amici della mia zona si sono esibiti in un bar cantando dei loro brani e facendo freestyle. Mi incuriosiva molto come riuscissero ad improvvisare su delle basi musicali – ha raccontato Daniele Bonasia ai taccuini di BitontoTvSubito dopo mi sono fermato a parlare con loro chiedendogli come facessero a improvvisare. Da quel giorno ci siamo incontrati spesso e ci siamo allenati per molte ore in una stanza senza mai fermarci. Così, negli anni sono cresciuto e insieme è progredita la mia passione per il rap e per le battle di freestyle”.

Nel corso della sua giovane carriera, l’MC (Master of Ceremonies, ndr) bitontino ha preso parte anche a contest del calibro del “Da Mic Dojo”, ed ha trionfato nello “Street Life Jam”, organizzato a Bitonto dalla YSS MATT Fondation alla presenza di rapper da tempo attivi nella scena barese come Max Il Nano, Cekka, Look Out e Panico“I primi pezzi che ho realizzato sono stati “Problemi” e “Ricomincio da me stesso”, che avevano un sound molto old school. Mentre, nel 2014 uscì “Fucking brain”: un pezzo con sound più trap in collaborazione con il rapper barese Bansky” ha ricordato il rapper bitontino.

In seguito, Bonsai ha contribuito alla realizzazione di “Bitonto Cypther”, un pezzo scritto a più mani che, oltre al già citato Bonasia, conta la partecipazione di altri sei rapper bitontini: Look Out, U Rob, Cekka, Tagore, Panico e Red Hat. 

Ma il suo primo vero singolo è stato proprio “Banconote”, che nasce “dalla voglia che abbiamo un po’ tutti di fare soldi per migliorare la nostra vita sotto l’aspetto economico. Il pezzo, infatti, racconta di un sogno dove appunto immagino di avere una vita più agiata con auto, yacht e banconote a volontà”.

“Ho scelto di realizzare un pezzo con questo sound prima di tutto per sperimentare nuovi suoni e nuove metriche, e poi perché volevo pubblicare qualcosa di diverso da quello che avevo già fatto sentire in precedenza con pezzi più old” ha proseguito Bonasia

E mentre si prepara ad incidere nuovi pezzi da rappare nelle sue prossime date live, Bonsai ha rivelato: “Penso che la trap abbia portato in giro un'aria diversa da quella che si respirava anni fa. Le novità per me sono sempre ben accette, ma non mi piace chi invece pensa di approcciarsi alla trap soltanto perché è ciò che va di moda ora. Io penso di non averlo mai fatto e la dimostrazione sta nella collaborazione fatta anni fa in Fucking Brain, dove poco mi interessava del giudizio negativo delle persone e mi concentravo solo sullo sperimentare qualcosa di nuovo”.