Antonio Valenza vince il concorso per videomaker 'Nonostante la Xylella'

Filippo Lovascio
di Filippo Lovascio
Cultura e Spettacoli, Video
11 settembre 2017

Il cameraman di BitontoTV è stato premiato da Margherita Buy in Fiera del Levante

È Antonio Valenza, giovane fotografo bitontino, collaboratore e cameraman per BitontoTv, il vincitore del contest “Nonostante la xylella”, indetto da AMARCORD – Accademia Mediterranea del Cinema e dalla Regione Puglia - in partnership con la Fondazione Apulia Film Commission e il Consorzio Teatro Pubblico Pugliese.

Il concorso, partito lo scorso giugno, prevedeva la realizzazione di un cortometraggio che raccontasse il dramma di molti agricoltori pugliesi, che devono combattere ogni giorno contro questo parassita dell’ulivo, che distrugge non solo un albero e i suoi frutti, ma le radici della nostra stessa cultura. Il corto di Antonio mostra la storia di Marco Marcario, agricoltore bitontino, che continua il lavoro di generazioni che prima di lui hanno curato e sono vissute insieme agli ulivi, nel tessuto vivo di una storia che oggi non può e non deve essere spezzata. “Il racconto di Marco” cerca di dare eco a un esempio virtuoso di lotta contro la xylella, perché “siamo agricoltori, e dobbiamo continuare a fare questo”, commenta il protagonista del video.

In questo spirito si coniuga, come ha dichiarato Gianluca Nardone, rappresentante del dipartimento Agricoltura, sviluppo rurale e tutela dell’ambiente della Regione Puglia, il tentativo di "dare piena informazione della Xylella, utilizzando linguaggi diversi come, ad esempio, quello del cinema”, ben oltre il semplice compito istituzionale. 

A premiare il vincitore nella serata di sabato nello stand 18 della Fiera del Levante, dedicato all’Agroalimentare della Regione Puglia, c’era l’ospite d’eccezione Margherita Buy, insieme a Massimo Giuliani e Tiziana Lattuca alla guida dell’Accademia Mediterranea di Cinema. “C’erano, nei cortometraggi che abbiamo visionato”, ha commentato Giuliani, che è anche docente di doppiaggio per l’Accademia, “delle ottime intuizioni, molti degli autori sono alla prima esperienza e noi siamo orgogliosi di poter offrire con l’Accademia questa opportunità formativa”.

“Ho pensato che sarebbe stato bello raccontare il mondo agricolo non attraverso l’occhio dei grandi produttori, ma con le storie di chi ogni giorno fa fatiche e sacrifici per curare il proprio pezzo di terra. È agricoltura, ma anche tradizione e amore per le proprie radici” ha raccontato il videomaker. Antonio Valenza è un giovane “self-made man”, che ha costruito con l’esperienza, unita all’abilità e alla passione per la fotografia e per la telecamera, una carriera che oramai inizia a dare i suoi buoni frutti. Ad Antonio è stato assegnato un premio in denaro e l'iscrizione gratuita ad uno dei corsi dell'Accademia, che nel prossimo ottobre incomincerà i suoi corsi professionali in campo cinematografico.