'Aldo', il servizio online per trovare un autista arriva in Puglia. Già venti a Bitonto

Massimiliano Dilettuso
di Massimiliano Dilettuso
Cronaca
14 settembre 2017

'Aldo', il servizio online per trovare un autista arriva in Puglia. Già venti a Bitonto

La piattaforma sta crescendo. In città si può prenotare dinanzi alla Cattedrale e alla Basilica Santi Medici

Nata tra Milano e Amsterdam, “ALDO” è un’innovativa piattaforma online che connette chi necessita di un autista personale, a causa di una sospensione della patente o di un infortunio, al suo driver più vicino. 

Gli “ALDO” sono già in centinaia – sparsi per tutta la Penisola –, e ognuno di loro ha una tariffa di guadagno di €10,00 l’ora. Inoltre, chi usufruisce del servizio messo a disposizione è poi invitato a giudicarne la qualità, in linea con le procedure di valutazione che contraddistinguono le piattaforme online.

Diventare un “ALDO”, ovvero un automobilista a servizio dei clienti, è molto semplice: basta essere in possesso della patente di guida e registrarsi al sito web www.ciaoaldo.com nella sezione “driver”. Tutte le richieste presentate dagli aspiranti autisti vengono analizzate dal team gestore della piattaforma e, una volta accettati, si metterà a disposizione il proprio tempo libero per accompagnare i richiedenti da un punto di partenza ad un punto di arrivo e ritorno. 

Anche la città di Bitonto è presente nella piattaforma “ALDO” e sono circa 20 i ‘drivers’ bitontini che si sono messi a disposizione dei clienti impossibilitati a condurre la propria auto. Dai 26 ai 53 anni: sono presenti autisti con diverse esperienze alla guida, e tutti i conducenti sono dotati dai 15 ai 20 punti patente, tasso obbligatorio per poter entrare a far parte del team ALDO. In particolare, nel territorio bitontino è possibile richiedere il proprio driver in due posti: la Basilica dei SS. Medici e la Cattedrale di S. Valentino.

“ALDO è un’opportunità di lavoro anche solo per chi vuole “arrotondare”, che sia studente o pensionato, ed è la soluzione ai problemi di mobilità per tutti coloro che non possono o anche non vogliono guidare la propria auto” spiega Maria Scaringella, fondatrice del servizio assieme a Matteo Consonni e Luca Spagnolo.

Il servizio offerto da "ALDO" non rappresenta una singolare opportunità solamente per chi è impossibilitato a guidare la propria auto, bensì anche per quei Comuni dove è difficile trovare un servizio taxi o di noleggio auto, che spesso presentano costi eccessivamente salati.