Rigenera Smart City. Il Laboratorio Urbano riparte dalle periferie con musica, arte e cultura

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
29 agosto 2017
Photo Credits: Giuseppe Savino

Rigenera Smart City. Il Laboratorio Urbano riparte dalle periferie con musica, arte e cultura

Tra gli ospiti Tiromancino e Michele Abbaticchio. Il programma della tre giorni a Palo del Colle

"La periferia è una fabbrica di idee, è la città del futuro". Così l'architetto Renzo Piano definisce questa parte di città, spesso denigrata ed esclusa dai processi di cambiamento. Rigenera smART City – Festival delle Periferie vuole ripartire proprio dalla strada, spazio di contaminazione, di incontro e ascolto. Vuole, per un attimo, provare a cambiare prospettiva, a ridare luce ad angoli di mondo annoiati e deserti. Lo fa attraverso una grande festa magica che trasforma le strade che vengono percorse quotidianamente in spazi di musica, cultura e bellezza.

Per tre giorni, dal 1 al 3 settembre, a Palo del Colle il quartiere in cui sorge il laboratorio urbano Rigenera si tramuterà nell'aspetto e nell'energia, puntando al coinvolgimento e alla partecipazione dei giovani e delle famiglie. Fiera dell'artigianato, incontri, food&drink, street art, mostre di pittura e fotografia, live painting e installazioni artistiche dedicate e funzionali a ricreare un ambiente vivo e fiabesco costituiscono la base del programma della tre giorni che prevede anche una serie di concerti e Dj set affidati a artisti di fama locale e internazionale. 

Un programma variegato e interessante che mescola danza, arte, letteratura, musica e che è stato creato appositamente per l'occasione da Nicola Vero e Monica Varrese, direttori artistici di Rigenera, cuori pulsanti del laboratorio urbano palese. E nella giornata centrale del 2 settembre a salire sul palco ci saranno i Tiromancino per un concerto spettacolare. Dopo il tour invernale nei teatri che ha registrato enorme partecipazione e diversi sold-out, la storica band romana dei Tiromancino, capitanata da Federico Zampaglione, è tornata a calcare i palchi di tutta Italia, a grande richiesta, con il "Dove Tutto è a Metà" summer tour 2017. Con questo nuovo tour estivo, che si chiuderà con la tappa del 2 settembre a Palo del Colle per il Rigenera smART City - Festival delle Periferie, i Tiromancino ripercorrono i momenti più significativi della loro importante carriera musicale attraverso le canzoni che sono di fatto diventate dei classici della musica italiana (ticket 6 euro + 1.5 d.p. su circuito BookingShow - info: 329/9331449).

Ma non solo. Nei tre giorni di eventi uno spazio rilevante sarà dedicato alle parentesi musicali, animando ciascuna serata con talenti del calibro nazionale ed internazionale rappresentativi di background differenti, si passerà pertanto dall'indie-pop al reggae, dallo ska al jazz, cambiando vestito all'intero quartiere a seconda del concerto in programmazione e offrendo la possibilità di ascoltare e conoscere numerose culture e prospettive sonore. Sul palco di Rigenera smART City - Festival delle periferie tra il 1° e il 3 settembre ci saranno anche Gianni Ciardo e i Terraross, Dj Violet, Marsbeat, Mama Marias, Brusco, Shanty Crew, Unknown&Pigreco Feat Tatiana e Miss Pia.

Altrettanta attenzione ricadrà su incontri, dibattiti e rassegne letterarie, al fine di aprire discussioni inerenti al tema dell'importanza della strada, della contaminazione e riqualificazione di ambienti periferici trascurati, attraverso la creazione di hot-spot, punti caldi in grado di rigenerare e ripopolare i cosiddetti quartieri dormitorio. Si inizia il 1° settembre alle 19.15 con la presentazione di Rigenera smART City, il Festival delle Periferie e delle sue radici e motivazioni, con le performance e le istallazioni artistiche. E poi "La terra dei figli" con gli interventi del Sindaco di Palo del Colle, Anna Zaccheo, un rappresentate della Fondazione Guglielmo Minervini, il direttore dell'istituto bancario BCC degli Ulivi Terra di Bari, Gerardo Cutrone e di Nicola Vero, direttore del Laboratorio Urbano Rigenera; e ancora "Cosa resta del Padre?" con l'intervento di Federico Zampaglione, Frontman Tiromancino e Michele Abbaticchio, Sindaco di Bitonto, vicepresidente Bari Città Metropolitana, vicepresidente di "Avviso Pubblico" centro nevralgico degli enti per la formazione civile contro le mafie, che si interrogheranno sulla domanda "È ancora possibile diventare "eredi giusti" nell'epoca dell'evaporazione del padre?".

Ad arricchire il programma le presentazione del libro "La politica generativa. Pratiche di comunità nel laboratorio Puglia" di Guglielmo Minervini e l'incontro letterario con Nicola Marrano, autore del romanzo "Non c'è il mare nella conchiglia". 

"L'idea di Festival delle Periferie che abbiamo immaginato per il 2017 è quella di una grande festa magica, la trasformazione di un'intera area ai confini delle aspettative in uno spazio di musica, cultura e bellezza – dichiarano Nicola Vero e Monica Varrese -. Durante i tre giorni dell'evento, il quartiere si tramuterà nell'aspetto e nell'energia, puntando al coinvolgimento e alla partecipazione dei giovani attraverso la realizzazione di punti di interesse di ogni genere e l'impegno sinergico dello staff tecnico e artistico dei professionisti del Festival, tutti ragazzi under 35. Rigenera smART City – proseguono - vuole essere una festa di inclusione sociale, una sfida di riscatto attraverso l'arte e la bellezza, strumenti di cambiamento incredibilmente benefici e fondamentali per convogliare il flusso turistico nei piccoli centri e nelle loro periferie: grandi fabbriche di idee, città del futuro di tutti".

E aggiungono: "L'obbiettivo primario di Rigenera smART City, Festival integrato di Musica, Danza, Cinema e Teatro è anche quello di spalancare una finestra sul mondo dell'intraprendenza e del professionismo, creando una rete tra le associazioni e i giovani che consenta di mettere in contatto start up innovative e neo-imprese del terzo settore alle quali sarà affidata la distribuzione FOOD del Festival.

Inaugurato a novembre 2013 dopo la ristrutturazione e riqualificazione di un immobile comunale abbandonato da 20 anni, Rigenera è oggi una impresa socio-culturale che rilancia la sua offerta e i suoi servizi. Si tratta di una struttura di 500 metri quadri completamente eco-sostenibile, circondata da un ampio giardino, con otto diverse sale (di varie dimensioni e tutte con bagno e ingresso indipendente) è uno spazio pubblico per la comunità dove discutere e crescere insieme. Negli anni ha realizzato e promosso attività a sostegno dei giovani talenti locali, nazionali e internazionali, ha dato vita a un cinema, a un teatro, a una libreria, a sale per mostre d'arte ed ambienti in cui i giovani potessero riunirsi per studiare, dar corpo alle loro idee ed i bimbi continuare ad imparare anche al di fuori delle mura scolastiche. 

Il Laboratorio Urbano Rigenera e il quartiere che lo accoglie, saranno dunque lo spazio scenico in cui si avvicenderanno una serie di eventi tra cui spiccano le performance di talenti musicali rappresentativi di background differenti: dall'indie-pop al raggae, dallo ska al jazz e tantissimo altro ancora.