Rifiuti per le strade. Il gruppo consiliare PD: 'Perchè il Comune non ha partecipato al bando regionale per la rimozione?'

di La Redazione
Politica, Cronaca
23 agosto 2017

Rifiuti per le strade. Il gruppo consiliare PD: 'Perchè il Comune non ha partecipato al bando regionale per la rimozione?'

Da Palazzo Gentile: 'Abbiamo fatto richiesta il 16 agosto'

Aggiornamento ore 11:00

Il Comune di Bitonto ha fatto sapere di aver partecipato al bando. Con nota protocollata il 16 agosto scorso, l'ufficio dedicato ai Lavori Pubblici e all'Ambiente ha inoltrato una richiesta di finanziamento di 10mila euro per la rimozione dei rifiuti su via Cela, via Megra e la strada vecchia provinciale Palombaio-Mariotto.

 

Perchè il Comune di Bitonto non ha partecipato al bando regionale per la concessione di fondi da destinare alla rimozione dei rifiuti dai cigli stradali a vocazione turistica? È la domanda che si è posto il gruppo consiliare del Partito Democratico, composto da Antonella Vaccaro e Gaetano Bonasia, con una nota diffusa a mezzo stampa.

“Con l'ordinanza n. 480 dell’8 agosto, la Regione Puglia, ha messo a disposizione dei Comuni pugliesi un milione di euro per interventi straordinari di raccolta rifiuti sui cigli stradali a vocazione turistica. Un'ottima iniziativa per ovviare ad un grave problema: l'abbandono dei rifiuti per le strade e nelle campagne. Il bando è stato notificato in data 9 agosto a tutti i Comuni, che, fino all'esaurimento delle risorse a disposizione, potevano richiedere il trasferimento dell'importo necessario - spiegano i due consiglieri - Alla data del 10 agosto (come verificabile al decreto 67 www.ager.puglia.it) già 28 Comuni avevano fatto richiesta e sono stati finanziati per un totale di 626.922,36 euro, e alla data dell'11 agosto (decreto 70, www.ager.puglia.it ) altri 30 Comuni sono stati finanziati per un importo di 373.078,00 euro. Altri 40 Comuni hanno effettuato richiesta per i suddetti fondi nella stessa data, ma a causa dell'esaurimento risorse non si sono aggiudicati ad ora nessun importo”.

 

Tra i Comuni citati non compare Bitonto, che non ha presentato alcuna richiesta di finanziamento. Eppure il bando era stato segnalato all’ente dalla consigliera Vaccaro già il 9 agosto: “Vorremmo conoscere le ragioni per il quale non è stata formalizzata alcuna richiesta e le motivazioni per il quale il Comune di Bitonto non ha partecipato a questo bando. Noi crediamo che partecipare a questo bando fosse importate e necessario per eliminare tante ‘discariche a cielo aperto’ che offuscano la bellezza della nostra città e sfruttare l'occasione per riqualificare le nostre periferie e ripulire le nostre campagne” scrivono i consiglieri. 

Risorse che “si sarebbero potute destinare alla pulizia del Bosco di Città, luogo in cui a giorni si terrà la manifestazione ‘Notte Bianca del Bosco di Bitonto’, così da far tornare a respirare il polmone verde della nostra città”. “La nostra - tengono a precisare in chiusura Bonasia e Vaccaro - non vuole essere una polemica, un rimprovero, ma un invito a fare meglio in modo che non si sprechino più occasioni di questo genere che possano aiutarci a dimostrare tutto il nostro amore per Bitonto, Palombaio e Mariotto”.