Sicurezza. Il Sindaco tuona: 'C'è chi non vuole fare rete'

di La Redazione
Cronaca
25 luglio 2017

Sicurezza. Il Sindaco tuona: 'C'è chi non vuole fare rete'

Duro affondo di Abbattichio durante l'incontro di Più Valore. 'Dove sono i dirigenti scolastici?'

“C’è qualcuno che non vuole fare rete”. Dure accuse quelle lanciate dal sindaco Michele Abbaticchio in occasione dal flash mobile sulla legalità e sulla sicurezza promosso ieri dall’associazione “Più Valore Onlus” presso il Chiostro di San Domenico. 

L’intervento del primo cittadino, che ha seguito quelli di Angelo Caldarola e del consigliere regionale Domenico Damascelli, nonché del sostituto commissario Antonio Limongelli, è stato incentrato sulle assenze: "Troppe e pesanti, quasi sempre gli stessi rispondono ‘presente’ in occasioni in cui parlare di legalità sembra solo una moda. Sono stufo di sentir parlare di reti e poi prendere atto che mancano quasi tutti i Dirigenti Scolastici, i cittadini che sono pronti a denunciare, i perbenisti e coloro che amano Bitonto solo sui commenti su Facebook”. 

Un’amara constatazione che arriva dopo un quinquennio di incontri in materia di sicurezza che hanno visto la partecipazione dei soliti volti dell’associazionismo e della politica. Ma che non hanno affatto contribuito alla creazione di una vera e propria rete di prevenzione, che possa partire dalle scuole.

“La cultura può essere un'arma contro la mafia ma la usiamo solo per declamare il bagaglio di conoscenze di ognuno sbattendolo in faccia a tutti, compresi i meno fortunati.Coloro che devono scegliere una strada o l'altra. E scelgono quella che riescono a capire” ha ricordato Abbaticchio.

“Mettiamoci una sveglia all'orecchio e rendiamoci davvero conto di cosa è successo negli ultimi sessant'anni - è il monito del Sindaco - e invece vogliamo prendercela solo con lo Stato che non ci assicura una pattuglia per ogni strada, facciamo pure così e continuiamo a interpretare i perfetti borghesi del nostro tempo”.